lunedì 20 maggio 2013

Ci facciamo una pizza...negli USA

Amo gli USA non solo per le città ed i paesaggi immensi, ma anche per il cibo.
Il cibo statunitense è prettamente caratterizzato dalla carne, in tutte le sue forme e quando viene cucinata bene è davvero una delizia per il palato.
Certo è che dopo parecchi giorni fuori casa arriva il momento in cui si sente la mancanza di cibo italiano.
La mia "politica" è di evitare, per quanto possibile, di cedere alla tentazione di entrare in un ristorante italiano, o presunto tale.
Questo perchè purtroppo rimarrei delusa [e ahimè mi è già successo] aspettandomi di assaporare cibi ai quali sono abituata.

Ma negli USA ogni tanto mi concedo la pizza, ben sapendo che non sarà mai come l'amata pizza napoletana, a meno di avere un super colpo di fortuna.
Ho provato parecchi tipi di pizza, in diverse catene di ristoranti e mi sento di suggerirvene alcune.

Pizza Hut è stata la prima catena di pizzerie che ho provato, non solo negli Stati Uniti. La pizza qui è tutt'altro che simile a quella cotta nei forni a legna; è più simile a quella delle panetterie o cotta al tegamino. Ma a me piace. Chiaramente non mi spingo oltre la classica pizza al formaggio, che richiama lontanamente la Pizza Margherita.
Nel menu ce ne sono di davvero improbabili compresa quella con il bordo ripieno di formaggio: ecco quelle [a dirvela tutta] mi spaventano anche un po'. :)


From Google Images


Un'altra pizza che posso raccomandarvi, se proprio non riuscite a farne a meno, è quella di Old Chicago. Anche qui non aspettatevi la nostra classica pizza, ma se devo fare un paragone con Pizza Hut, posso dire che si avvicina un poco di più a quella nostrana.
Anche questa è una catena di ristoranti e nel menu compaiono piatti che vengono spacciati per italiani, ma che proprio non lo sono [es. gli Italian Nachos].
La pizza da Old Chicago è di due tipi, quella più spessa servita nella teglia [Thick Crust] oppure quella più sottile [Thin Crust]. Le ho provate entrambe e non posso dire che una sia migliore dell'altra; mi sono piaciute entrambe, quindi a voi la scelta!


From Google Images


Un'ultimo suggerimento per una pizza davvero speciale: la Chicago Style Deep-dish Pizza. E' una specialità a Chicago e poche sono le pizzerie che la fanno davvero buona.
Io l'ho assaggiata un paio di volte e la migliore, a mio parere, è quella di Lou Malnati's
Questa sì che è una pizza particolare, con poco o niente a che vedere con la pizza italiana. Dall'aspetto sembrerebbe più una torta salata, ma vi assicuro che è davvero buona.
L'unico "difetto", se vogliamo chiamarlo così, è l'attesa. Ci vuole almeno una mezz'ora di attesa da quando la si ordina, indipendentemente dall'affollamento del locale. Ci vuole più tempo del solito per cuocerla, ma vi assicuro che l'attesa vale la pena.


From Google Images


Adesso...mi è venuta voglia di pizza. Ma di una vera, napolitan style! :)



3 commenti:

  1. sembrano davvero buone queste pizze!! che fame!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Natascia, lo sono davvero! L'importante è non farsi aspettative errate :)

      Elimina
  2. L'ultima me la divorerei volentieri!quanto alla pizza "italiana" in USA NY secondo me regala belle soddisfazioni ma, come dici tu, non bisogna spettarsi la pizza napoletana bensi' accettare che sia molto US... ;)

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!