domenica 4 agosto 2013

Se fossi...al mare. Il Trip-gioco dell'estate

Se fossi al mare...mi godrei la mia casetta.
Eh si, perchè io la casetta ce l'ho al mare ma dato che lavoro in città me la posso godere solo saltuariamente.
Mi farei delle lunghe dormite, delle belle passeggiate nell'entroterra a scoprire i borghi della Liguria e poi mi sdraierei in spiaggia a prendere un po' di sole.




Non sono un'amante della tintarella a tutti i costi, pertanto cercherei di stare in spiaggia durante le ore meno calde oppure mi rintanerei sotto l'ombrellone con un buon libro.

E quando la calura fosse insopportabile mi tufferei nelle acque limpide del mare per rinfrescarmi e fare una bella nuotata.




Cos'altro farei se fossi al mare? Inviterei qualche amico e accenderei il BBQ. Mi piace sperimentare nuove ricette sul mio BBQ in terrazza e il calar del sole è perfetto per stare fuori, sorseggiare un aperitivo e controllare la cottura della carne sulla griglia.

E dopo la cena, tutti a passeggiare tra i carrugi [che in Liguria sono le strette stradine dei borghi vecchi, dove non circolano nè automobili nè motorini] e a chiacchierare con chi si incontra per strada. Perchè nei boghi vecchi è così: ci si conosce quasi tutti e anche se non ci si conosce è bello scambiarsi anche un semplice saluto.

La mattina poi dormirei fino a tardi, svegliata dalle "risate" dei gabbiani che volano sui tetti. E mi prenderei tutto il tempo necessario per fare una bella colazione e prepararmi per un nuovo giorno.



E lo farei estate e inverno, perchè a me il mare piace in ogni stagione! L'estate per il sole, il mare e le molteplici attività che riempiono le giornate; l'inverno per la calma, la tranquillità e il clima mite.

Ma questo non è un sogno... è solo un anticipo di quello che farò presto.


0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!