martedì 3 dicembre 2013

Dove festeggeremo il Capodanno?

L'annosa domanda che ci poniamo sempre ad inizio Dicembre, chi un po' prima chi un po' dopo, è "cosa facciamo a Capodanno?"
La squadra di Viaggi & Delizie vuole darvi qualche spunto...

Se vi piace sciare ed avete pensato di trascorrere il Capodanno in montagna, magari in Trentino, vi consigliamo la Val Di Non.
Per un Capodanno Sulla Neve 2014 ecco che alla Predaia, a Coredo, ce n'è davvero per tutti i gusti. 
Gli hotel e i ristoranti della zona offrono i classici cenoni e poi tutti a ballare sulle piste da sci della Predaia, a fare escursioni in motoslitta o a scendere con gli slittini lungo le piste.

Alla Predaia si balla tutta la notte

Per il capodanno in Alto Adige una metà ideale è Brunico, piccola cittadina che nel periodo delle feste ospita i caratteristi mercatini di Natale. La sera del 31 dicembre diversi locali e alberghi della zona offrono ai turisti gustosi cenoni ed è poi possibile aspettare la mezzanotte tutti insieme in piazza.


Brunico - Mercatini di Natale

Per chi vuole un capodanno all'insegna del romanticismo senza dubbio Parigi è la meta ideale. I classici posti dove aspettare la mezzanotte sono gli Champs Elysées e, immancabilmente, la Tour Eiffel. Ma per chi cerca qualcosa di più tranquillo si può prenotare un romantico giro sulla Senna.

Parigi - Tour Eiffel

Nel nord-est d'Italia si "nasconde" la bellissima Trieste. Merita di essere visitata in ogni periodo dell'anno ma ancora di più la notte di capodanno quando Piazza Unità d'Italia si riempie di musica e persone. Tutti insieme si aspetta la mezzanotte e a seguire gli spettacolari fuochi pirotecnici sul Molo Audace.

Trieste - Piazza Unità d'Italia


Ritornando in montagna, ma nel nord ovest, dalle parti del cuneese, in Piemonte e per l'esattezza in Valle Po, il Capodanno 2013/2014 si può trascorrere ciaspolando sul Monte Bracco.
Una passeggiata con le ciaspole e poi un cenone un un agriturismo tipico può essere un'idea originale, attiva e fuori dai soliti schemi.
Quale migliore occasione di smaltire la cena prima ancora di averla fatta? :)

La vista dal Monte Bracco verso valle

Se invece avete voglia di un po' di caldo senza fare voli oltreoceano, la Costa Azzurra è qui dietro l'angolo. 
Il clima lì è sempre mite e se sarete fortunati non sarà difficile trovare temperature verso i 20°. 
Potrete camminare scalzi sulle spiagge di Port Grimaud, fare un giro tra gli yacht al porto di Saint Tropez, sentirvi divi per un giorno sulla Croisette di Cannes oppure provare il brivido del Gran Premio più emozionante del mondiale percorrendo le strade di Montecarlo.
I villaggi Pierre et Vacances della Costa Azzura in inverno sono molto più economici e costituiscono una ottima sistemazione per esplorare la regione! 

Visuale da un'appartamento del villaggio di Cap Esterel







I blog che oggi sono protagonisti della #Tomboladellavvento sono
e



1 commento:

  1. Non c'è che l'imbarazzo della scelta! Proponi dalla montagna, alla grande città fino alla costa...per me che sono donna di mare...a Natale sono tradizionalista ed una bella montagnona non mi spiacerebbe!

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!