domenica 30 giugno 2013

Il biellese a tavola

Durante il blogtour #biellastoria con gli altri blogger abbiamo visitato luoghi inaspettati come il Ricetto di Candelo e l'Area Verde di Zumaglia, il Museo della Terracotta di Ronco Biellese e il Piazzo di Biella.
Sono stati momenti intensi ed entusiasmanti, che hanno contribuito a formare un gruppo di amici affiatati, ma è a tavola che ci siamo uniti ancora di più.

La prima sera del blogtour abbiamo iniziato con una cena alla Prosciutteria San Daniele, di cui vi ho già parlato. E' stato un ottimo modo per rompere il ghiaccio e per permetterci di fare conoscenza ed iniziare a rodare il gruppo.




Il sabato abbiamo pranzato presso la Tenuta la Mandria di Candelo, dove abbiamo scoperto essere stato fondato, negli anni 60, il primo agriturismo italiano. Prodotti genuini della terra cucinati con la sapienza delle mamme e delle nonne .




La cena poi è stata una vera sorpresa: al Talucco di Valdengo, in un ristorante che utilizza il metodo Kousmine per la preparazione del cibo. Una esperienza particolare, che ci ha fatto riflettere, meditare e scegliere su come modificare lo stile di vita [chi più chi meno].




E anche la domenica a pranzo il ristorante Il Mulino a Valdengo ci ha accolti in modo speciale. Il blogtour era incentrato sul tema medioevale e vi lascio immaginare la sorpresa quando entrando a Il Mulino siamo stati catapultati indietro di centinaia di anni. L'abbigliamento della proprietaria e di chi ci ha serviti e il menu erano in perfetto stile medioevale.




Ma di tutte queste esperienze ne ho parlato e ne parlerò ancora.

Quello che vorrei dirvi è cosa mangiare di tipico nel biellese, cosa cercare e cosa pensare di portare a casa come ricordo.
Io adoro portare a casa qualcosa di commestibile [cibo o vino] da ogni mio viaggio e penso che come me ci siano molte altre persone che apprezzano questa cosa.

Partendo dai dolci, i Canestrelli sono davvero tipici della zona; sono cialde fragranti di wafer con cioccolato e nocciole. Nei dintorni, a Crevacuore, si trovano dei "canestrej" particolari: cialde al cioccolato cotte tra due ferri arroventati.




Biella si trova non molto distante dal vercellese e anche qui il riso ha una coltivazione intensiva. 
Sin da ragazzina venivo, una volta l'anno, nel biellese; ciò che mi ricordo di più, quando transitavamo da queste parti diretti al Santuario di Oropa, erano le soste agli outlet dell'abbigliamento [quando gli outlet erano ancora chiamati "spacci"] e alle cascine che vendevano il riso. Qui ho visto per la prima volta il riso basmati che ho imparato ad amare e a cucinare grazie ai miei frequenti viaggi in Asia.

Una particolare menzione va fatta anche per i vini. Nel solo biellese ci sono ben 4 DOC: il Bramaterra, il Canavese, il Coste della Sesia ed il Lessona.
Tra i quattro, il Bramaterra ed il Lessona sono due vini particolari. 
Il primo è un rosso prodotto con le uve Nebbiolo ed ha un invecchiamento di almeno due anni in botti di legno.
Il secondo è un vino rosso piuttosto raro, prodotto solamente in una zona ben definita: la collina di Lessona, appunto. Anche questo vino viene invecchiato per due anni in botti di legno.

Che si tratti di cibo o di vino, anche nel biellese come in ogni parte d'Italia, le eccellenze  non mancano.

Che dite, vi ho fatto venire un po' di fame??

venerdì 28 giugno 2013

Dormire a... Goteborg

Vado a Goteborg più volte all'anno, per lo più per lavoro, ma anche per vacanza dato che amo questa città e ho amici che vivono lì.
Essendo la seconda città più grande della Svezia, dopo la capitale Stoccolma, e sede di una famosa università, Goteborg è affollata in ogni stagione.

Molto spesso qui si tengono convegni, meeting e fiere che portano un sacco di gente e devo ammettere che più di una volta ho avuto problemi con le prenotazioni degli hotel in concomitanza con questi eventi.

Dato che ci vado abbastanza spesso, ho già provato molti alberghi. 

Io per lo più soggiorno nel centro della città, dal momento che tutto è nelle vicinanze ed è facilmente accessibile.
Qui di seguito trovate le mie impressioni e i miei suggerimenti ...

Clarion Hotel Post è senza dubbio uno degli hotel più belli in città e anche il prezzo è superiore rispetto agli altri.
Io ci sono stata soltanto per un drink al bar perché non sono riuscita ad approfittare del vantaggio dell'offerta di apertura.

Clarion Hotel Post ha aperto quasi un anno fa e durante il primo mese si potevano trovare camere a un prezzo davvero conveniente. E' ospitato nel vecchio edificio della posta centrale [da qui il nome] e si trova in posizione strategica, proprio di fronte alla Stazione Centrale.
All'interno è possibile trovare un paio di ristoranti e bar. Uno dei ristoranti serve cibo giapponese: buona qualità, ma con un prezzo un po' alto.

Clarion Hotel Post - Drottingtorget 10

L'Hotel Clarion nel periodo di Natale

Elite Park Avenue Hotel è uno dei miei preferiti a Goteborg.
E' situato sulla Avenyn, la strada turistica sulla quale affacciano parecchi hotel e ristoranti, non lontano dallo Stads-Teatern [Teatro della città].
Euno dei più antichi hotel della città e se avete letto la  Millenium Trilogy di Stieg 
Larssons sarete felici di sapere che quando M. Blomkvist trascorre alcuni giorni a Goteborg è qui che pernotta.
Ciò che mi piace di più qui sono la palestra e il centro benessere ... e la colazione!

Io ci sono stata diverse volte e ho richiesto la carta fedeltà [come ben sapete non resisto!]. Dopo poche notti qui si può già ottenere l'upgrade e la possibilità di avere la colazione nell' Elite Lounge: un buon modo per iniziare la giornata in tranquillità e rilassatezza!

Park Avenue Restaurant, all'interno dell'hotel, è un ottimo posto per la cena. Ha una grande vetrata da cui si può godere di una bella vista sul via vai della Avenyn.

Elite Park Avenue Hotel - Kungsportsavenyn 36-38


Colazione all'Elite Lounge



Il Riverton Hotel non è lontano dal centro della città e si affaccia sul mare.
E
' vicino al Teatro dell'Opera ed al Casinò e da lì si può godere di una bella vista sul porto.

L'hotel ha un bel ristorante all'ultimo piano che ha una vista mozzafiato sul porto e tutti tavoli si trovano nelle vicinanze delle finestre. 
Non si può perdere la vista meravigliosa e questo posto molto bello è l'ideale per una cena romantica.

Le camere non sono grandi [io ho soggiornato in una singola con un letto singolo], ma dotate di tutti i confort necessari.
La fermata del tram più vicina si trova a poche centinaia di metri dall'hotel, e dal momento che si trova in una 
zona residenziale, in serata potrebbe sembrare un po' inquietante. Non preoccupatevi, nessun problema!

Hotel Riverton - Stora Badhusgatan 26


La mia stanza all'Hotel Riverton

L' Hotel Gothia Towers è quello in cui ho trascorso la maggior parte delle mie notti a Goteborg.
Anche qui si può richiedere una carta "frequent guest" alla reception al momento del check-in. Ogni notte da diritto ad un punto e dopo 10 punti si può soggiornare gratuitamente per una notte.
L'hotel si trova di fronte al parco dei divertimenti Liseberg e dalle camere si può vedere l'interno del parco o, dall'altro lato, l'interno del grande stadio Ullevi.
E' un hotel enorme, il più grande in Scandinavia, ed è costituito da tre torri.

In cima alla torre ovest c'è un rinomato ristorante e bar: Heaven23. Da qui si può godere di una spettacolare vista a 360 °. Anche se non sei ospite dell'hotel, consiglio di andare a bere qualcosa, solo per la vista: ne vale davvero la pena!
L'ascensore che va direttamente a Heaven23 è in vetro e mentre si sale si gode già la vista del parco dei divertimenti da una bella altezza.

Al piano terra c'è il ristorante Incontro. E' un bel posto dove chiacchierare bevendo un cocktail. Il cibo non è male, ma i piatti che spacciano per italiani non sono buoni come ci si potrebbe aspettare. Ho preso gli spaghetti qui una volta (gravissimo errore mio, lo ammetto!) e sono rimasta delusa. E' stata una buona lezione: mai più la pasta all'estero :)

L'hotel ha una bella stanzetta che funge da palestra in cui è possibile trovare un paio di attrezzature [cyclette e ellittica] e la sauna, divisa per uomini e donne.

Dal momento che è parte di un centro congressi ed è davvero grande, si potrebbe trovare la sala colazione un po' affollata. La sala è enorme e c'è sempre un sacco di gente in giro.
Quello che manca un po' a colazione sono i dolci. Potete trovare qualche biscotto e una torta, ovviamente anche la marmellata, ma la parte salata è quella che ha una scelta fantastica.

Gothia Towers Hotel - Massans gata 24


Le (presto) tre torri dell'hotel Gothia Towers - un plastico posto nella hall

Il Radisson Blu Scandinavia Hotel è situato in posizione centrale. E' vicino alla stazione ferroviaria, a poche centinaia di metri dal centro commerciale Nordstan e accanto a uno dei giardini più belli a Goteborg, dove, se siete appassionati, vi consiglio di fare jogging.
Al piano interrato dell'hotel si trova una super palestra con piscina; è aperta a tutti, ma gli ospiti dell'hotel hanno una tariffa speciale.

La colazione qui è davvero ottima. L'assortimento è incredibile, è possibile trovare qualsiasi tipo di cibo, anche la marmellata di rabarbaro!
Le camere si affacciano sulla strada oppure sul patio interno. All'interno dell'hotel c'è una grande corte, dove è possibile trovare il ristorante e il bar, chiusa da un tetto in vetro.
Le camere che affacciano all'interno, alcune con deliziosi balconcini, hanno poco ricambio d'aria ovviamente e sono anche meno illuminate delle altre.

Radisson Blu Scandinavia Hotel - Sodra Hamngatan 59


Una camera dell'Hotel Radisson Blu [affacciata sul patio interno]

Scandic Crown è un altro hotel di Goteborg situato in posizione centrale. Fa parte del gruppo Scandic (a Goteborg si possono trovare diversi altri alberghi di questa catena) e le camere sono arredate all'incirca tutte nello stesso stile.

La palestra qui è molto ben attrezzata e la prima colazione e il cibo in generale hanno una buona qualità.
Al piano terra, vicino alla reception, è possibile trovare un mini-shop dove si possono acquistare cibarie (dolcetti, snack,insalate, panini) o piccole cose che potreste aver dimenticato a casa (dentifrici, t-shirt, spazzole ...).

Una cosa che non mi piace molto di questo hotel, che si ritrova in ogni Scandic, è che non offrono il servizio in camera. Le alternative sono quindi di cenare/pranzare al ristorante al piano terra, o acquistare il cibo al minishop e portarlo in stanza.

Camera al Scandic Crown

giovedì 27 giugno 2013

Goteborg: where to sleep?

I go to Goteborg several time per year, mostly for work but also for leisure since I love this city and I have friends living there.
Being the second larger city in Sweden after the capital Stockholm, and being site of a famous university, Goteborg is crowded in every season.

Very often you can also find conventions, meetings and fairs that bring there a lot of people and I must admit that more than once I've got problems in booking hotel during those events.

Being there pretty often, I've already tried many hotels. I mostly stay in the city center since everything is nearby and it's easily accessible. 
Here below are my impressions and my suggestions...

Clarion Hotel Post is doubtless one of the top hotel in town and even the price is higher than elsewhwere. I've been there for a drink at the bar only since I didn't manage to take the advantage of the opening offer. 
Clarion Hotel Post opened almost one year ago and during the first month you could find rooms at a really cheap price. It's hosted in the former Central Post building and it's very centrally located, just in front of the Central Station.
Inside you can find a couple of restaurants and a bar. One of the restaurant serves japanese food: good quality with a slightly high price.

Clarion Hotel Post - Drottingtorget, 10

Clarion Post at Christmas


Elite Park Avenue Hotel is one of my favourite in Goteborg.
It's located on the Avenyn, the main restaurant and touristic street, not far from the Stads-Teatern [City Theater].
It' one of the oldest hotel in town and if you have read the Larsson Millenium Trilogy you would be pleased to know that when M. Blomkvist spends some days in Goteborg he stays here.
What I like most here is the gym and the beauty center...and the breakfast!
I've been there several time and I have the Rewards Card. After few nights here you can already get the upgrade and have the possibility of having breakfast in the Elite Lounge: a good way  to start the day!
Park Avenue Restaurant, inside the hotel, is a nice place to have dinner. It has a big window from where you can enjoy a nice street view.

Elite Park Avenue Hotel - Kungsportsavenyn, 36-38

Elite Park room



Elite Park, view from room window




Riverton Hotel is not far from the city center and it's facing the sea.

It is nearby the Opera House and the Casino and from there you can enjoy a nice view of the harbour.
The hotel has a very nice restaurant on the top floor that has a breathtaking view over the harbour and all the tables are nearby the windows. You cannot miss the wonderful view and it can be a very nice and romantic place to dine.
Rooms are not that big (I had a single one with a single bed), but equipped with all the needed confort.
The nearest tram stop is at few hundred meters from the hotel, and since is located into a residential area, during evening it might seem a bit worrying. No problem at all!

Hotel Riverton - Stora Badhusgatan, 26

Riverton room


Hotel Gothia Towers is the one I've spent most of my nights in Goteborg. Due to that I have a "frequent guest card"; you can ask it at the reception when checking-in. Each night gives you one point and after 10 points you can have a free night there.
It's facing the Liseberg amusement park and from the rooms you can either see inside the park or, on the other side, inside the big Ullevi stadium.
It's a huge hotel, the biggest in Scandinavia, and it's built on two towers. They will soon be three, as there are construction works ongoing.
On top of the West tower there's a well known restaurant and bar: Heaven23. From here you can enjoy a spectacular 360° view. Even if you're not a guest in the hotel, I recommend you to go and have a drink, just for the view.
The elevator that goes directly to the top is made of glass and while going up you already see the Liseberg park from a nice height.
On the ground floor there's Restaurant Incontro. It's a nice place where mingeling while drinking a cocktail. The food is not bad, but the italian pretending dishes are not as good as you may expect. I've taken spaghetti here once (my mistake, I admit!) and I was deceived. That was a good lesson: never order pasta abroad :)
It has a nice small room for exercise where you can find a couple of  exercise equipments and the sauna.
Since it's part of a meeting and convention center and it's really big, you might find the breakfast room a bit crowded. It's huge, but still there is always plenty of people around.
What is lacking a bit at breakfast are the sweets. You can find few biscuits and a cake, some jam and marmelade, but the salted part is indeeed  fantastic.

Gothia Towers Hotel - Massans gata, 24

How Gothia Tower will be with the third tower


Radisson Blu Scandinavia Hotel is very centrally located. It's close to the Central Station, few hundred meters from Nordstan shopping center and next to one of the nicest garden in Goteborg, where you can go jogging if you like.
Underground floor hosts a super gymn + swimming pool, open to everybody, that you have to pay with a special rate dedicated to hotel guests.
Breakfast is really super. The assortment is amazing, you can find any kind of food, even the rhubarb jam!
Rooms are either overlooking the street or the inside patio. Inside the hotel there is a big court, where you can find the restaurant and the bar. 

Radisson Blu Scandinavia Hotel - Sodra Hamngatan, 59

Radisson Blu room


Scandic Crown is an other hotel very centrally located. It's part of the Scandic group (in Goteborg you can find several other hotels of this chain) and rooms are furnished in the same style.
The gym here is very well equipped and breakfast and food in general have good quality.
On the ground floor, near the reception, you can find a mini-shop where you can find salads, sandwiches, small amenities that you might have forgotten home (e.g. toothpaste, t-shirts, brush...).
A minus of this hotel, that is same in each Scandic, is that they don't have room service for food. No service at all, therefore either you eat at the restaurant on the ground floor or you buy some food in the mini-shop and bring it upstairs in the room.

Scandic Crown - Polhemsplatsen 3


Scandic Crown room

martedì 25 giugno 2013

#Paganelladaurlo il contest

A seguito del blogtour #Paganelladaurlo, partecipo al Summer Contest.
I blogger che hanno partecipato all'evento, dal 14 al 16 giugno tra le Dolomiti del Brenta e sulle rive del Lago di Molveno, hanno dovuto preparare un fotoreportage.
Io il mio l'ho pubblicato su Trippando, dato che ho partecipato sia per il mio blog sia come inviata.

Ecco allora che trovate il mio fotoreportage in questa pagina.
E lo trovate anche sul profilo Twitter  e sulla Pagina Facebook di Dolomiti Paganella.
Leggetelo e se vi piace mettete un like (sulla pagina di Dolomiti Paganella) oppure ritwittatelo oppure lasciate un commento sotto il post su Trippando.

Confido in voi per il supporto al Summer Contest!!!


domenica 23 giugno 2013

Un viaggio tra i sapori della domenica

Oggi non vi parlo di un viaggio, o forse si...ma di un viaggio particolare.
Un viaggio che mi ha vista partecipe per buona parte, ma che dura da 40.

I miei genitori hanno festeggiato i 40 anni di matrimonio. Un traguardo davvero favoloso. Un traguardo di un viaggio insieme, ma che chiamerei piuttosto tappa intermedia :)
Auguro loro di festeggiare ancora tante tappe così.




E per festeggiarli ci siamo trovati con parenti ed amici e abbiamo fatto un viaggio culinario grazie a Corrado Cassoni, lo chef del ristorante E' Cucina di Torino.

Pronti a partire ci siamo comodamente seduti a tavola, sul terrazzo di casa, e abbiamo goduto dei piatti che ci sono stati serviti.

Si inizia con un tortino di parmigiano, tartare di carne all'arancia e asparagi croccanti...




Poi si continua con un risotto alla zucca e funghi porcini mantecato allo chardonnay.




Il viaggio nel gusto di questa domenica prosegue con un tataki di tonno su spadellata di zucchine guarnito con crostini di polenta.




Per finire, e qui si deve proprio dire dulcis in fundo, un meraviglioso cuore caldo (un tortino al cioccolato con l'interno caldo e fondente) e una crema di mascarpone e caffe con un frullato di mirtilli (rigorosamente a km0).




Un piatto più bello e più buono dell'altro.

Devo dire che questo viaggio è stato assai goloso. 
Ed è stato un modo diverso di viaggiare...con uno dei nostri sensi che più ci da soddisfazione.



venerdì 21 giugno 2013

Family Festival alla Paganella

Il week-end scorso sono andata in Trentino, nel comprensorio della Paganella.
Vi avevo anticipato che sarei stata parte di un gruppo di blogger che, invitati da Dolomiti Paganella, avrebbero trascorso un paio di giorni alla scoperta di quanto si può vedere, fare e gustare in quella zona.

Prometto che ve ne parlerò dettagliatamente nei prossimi giorni. 
Le attività a cui abbiamo preso parte a #paganelladaurlo sono tantissime e sono ancora in fase di "raccolta e classificazione idee e foto" :) 

Voglio però informarvi che se siete da quelle parti durante il prossimo fine settimana e fino al 30 di giugno, non potete perdervi il Family Festival.
Questo evento, che è arrivato alla decima edizione, permette alle famiglie con i bambini di trascorrere una settimana nelle strutture della zona a prezzi vantaggiosi.

Tantissime sono le attività che sono dedicate sia agli adulti che ai bambini durante questa settimana; tra le altre un mini-corso di pesca, una giornata al Forest Park di Molveno [per dilettarsi tra ponti tibetani e percorsi avventurosi], visite e trekking guidati.



Il tema di quest'anno è "Il mondo del circo" ed ecco perchè troverete ogni sera spettacoli di giocolieri, clown, scultori di palloncini e molte attività legate all'ambito circense.

Il lago di Molveno, poi, è il posto ideale per rilassarsi in spiaggia e godere della frescura e della vista impagabile sulle Dolomiti del Brenta. 

Sul sito di Dolomiti Paganella trovate tutti i dettagli su questa favolosa settimana, e tutte le attività organizzate nella zona...e vi posso assicurare che sono tantissime e che i ragazzi dell'Azienda per il Turismo sono dei veri vulcani sempre in attività!

Vi svelo un segreto....vorrei tanto poter tornare indietro di una settimana, quando ho raggiunto la Paganella in treno [da Torino ci vogliono circa 4 ore, con le Frecce di Trenitalia + un regionale veloce] ed ho visto per la prima volta il Lago di Molveno. E' stato amore a prima vista!!!


Dopo questa confidenza, siete curiosi di sapere com'è trascorso il week-end da urlo alla Paganella?
Vi aspetto con il racconto di #paganelladaurlo e il Summer Contest la prossima settimana su Trippando e sulla pagina FB di Dolomiti Paganella. 
Ne leggerete delle belle...tenetevi pronti a votare, commentare e ritwittare!!

mercoledì 19 giugno 2013

Goa: India with some Portuguese style

Goa is a state of India overlooking the Indian Ocean that was, until 1961, a Portuguese colony.
This state has distinguished itself from the rest of the country, that was a British colony until 1947, and today we can still see the great difference of the two colonizers.




The thing that struck me immediately while visiting the state of Goa is the very south-European footprint that was given by the Portuguese domination.
Here, more than in any other part of the country, there are numerous Catholic churches and even homes have a style that recalls the southern European ones.



The state of Goa has enjoyed the greatest fame during the '60s.
Many were the hippies who moved into these areas and even today, many are still living here.

Goa has always been very popular among  tourists, both foreigners and Indians, who spend their holidays in the resorts on the beach that offer luxurious treatments at good prices,easily affordable for the Europeans.




Equally affordable are the meals that are offered by a variety of restaurants in every resort.
The seafood here is delicious and so are the shellfish. If you love lobsters, you can enjoy eating tem here!
Choose the one that you like, let the chef the time to cook it as per your request and you will eat a delicacy at a very reasonable cost!

Wanting to visit the towns of Goa, between a day at the beach and one by the pool, during a sleepy afternoon, we ventured to Margao.
Public transportation [small buses that transport both tourists and locals] usually depart just outside the resorts gate.
Alternatively you can ask reception to order you a taxi, but I warmly recommend to try the 
more "local" experience.



A few rupees, twenty minute journey on a small bus with an engine far from silent and we arrive in Margao, the capital of the district of South Goa, a city of about 70 thousand inhabitants.
What strikes us in Margao, more than anything else, are the buildings of classical Portuguese footprint and numerous Catholic churches and chapels scattered throughout the city.



After visiting other cities in India, like Mumbai, Delhi, Jaipur, visiting Goa seems  to have landed in another country.
Even the standard of living, the way of life of the people here is different: you rarely find people or beggars who harass you.

The vegetation found in this area of ​​India is impressive.
The greenery surrounding villages and getting to lap the beaches gives a sense of coolness even in the humid and hot summer days.
And in the midst of this vegetation is not unusual to see some monkey that jumps from one palm to another!




My advice is to spend some days in Goa ...
If you are planning to visit India; take some relaxing time for you and book a few days at a resort here

I have been to Majorda Beach Resort and I was really satisfied.
It is quiet, well-maintained, with common activities but without the hassle of animators who want to involve no matter what you'd like, attended by more Indian tourists than foreigners.




To reach Goa you can book an internal flights at affordable prices from the main Indian cities.
We flew from Jaipur to Goa with Kingfisher airline which is in my opinion one of the the best airlines in India.
Dabolim International Airport, where also international flights from Europe land [mainly from England], is the most comfortable way to get in the district of South Goa.

For me Goa is  "India that you do not expect to find in India".