venerdì 10 gennaio 2014

Madeira: fiori e panorami mozzafiato

Per festeggiare il mio pensionamento, con mio marito, ci siamo regalati un viaggio.
Da tanto tempo lui mi parlava di Madeira, e Madeira fu!




L'arcipelago di Madeira è formato da due isole principali, Madeira appunto, da cui prende il nome, e Porto Santo la prima isola che fu scoperta dai Portoghesi durante i loro viaggi di esplorazione marittima e colonizzazione.
Nel 1419 Zarco e Teixeira sbarcarono su Madeira dove insediarono il loro capitanato marittimo a Machico, proprio nella cittadina dove alloggiavamo noi!

Machico, con la sua baia e la sua valle, offre uno spettacolo di rara bellezza e in questa città sono stati costruiti numerosi alberghi di lusso. 




Bella la sua chiesa parrocchiale il cui portale meridionale è in stile gotico, bello e accogliente anche l'interno sempre addobbato con bellissimi Anthurium [fiori di cui l'isola è ricca] e con la Strelizia che è il simbolo di Madeira.

Parlare di Madeira è dire della sua vegetazione: la sua foresta di Laurissilva [qualcosa come 22000 ettari] comprende alberi di Sesamo, di Alloro, di Lauro delle Canarie, di Carpine, di Pino Bianco, di Acagiù di Madeira, di Fillirea e molte altre arbustive [Margherite, Ginestre, molte varietà di piccole Orchidee, Alloro spinoso di Madeira, Scotano...].






L'isola ha una superficie di 741 kmq, una lunghezza di 57 km e un larghezza di 22 km; è dotata di belle strade e quello che mi ha colpita è la loro manutenzione: oltre al fondo stradale sempre perfetto, anche i bordi delle strade sono in ordine con file di fiori ovunque [Agli blu e bianchi, Felci enormi...].

La città con maggior densità di popolazione è certamente Funchal [da funcho: finocchio], circondata da montagne con le pendici verdeggianti a forma di anfiteatro; città che conta dieci parrocchie, è luogo sicuro e moderno con superbi parchi e giardini.




Nel visitare la città senz'altro non bisogna perdere la visita alla Cattedrale (1517) il cui soffitto del coro è decorato con legno di Madeira lavorato, al Municipio, alla Chiesa del Collegio, al Palazzo di San Lorenzo, ma non perdetevi soprattutto il Mercato dei "Lavoradores" dove già fin dall'ingresso troverete le contadine vestite in costume [gli abiti hanno dei bellissimi colori] che vendono soprattutto fiori.




E' al Mercato dei Lavoradores che si vendono frutta, verdura e fiori oltre che al pesce fresco!
Molto animato al mattino, è uno spettacolo di vita, di colori e profumi.
Al mercato del pesce [praça do peixe] tutti i tipi di pesce fresco sono esposti sui banchi in marmo: il tonno, l'espada [pesce lungo, piatto e nero], molluschi, crostacei...




Monte, invece, abbiamo fatto l'esperienza più eccitante della nostra visita a Madeira!
Dopo aver pregato davanti alla "Nostra Signora del Monte", ai piedi della scalinata della maestosa chiesa abbiamo trovato i "carros de cesto" [slitte in vimini costituite da una base imbottita che poggia su due solide barre che fungono da pattini] guidati da due robusti individui posti in piedi dietro ai passeggeri. Con questi carros siamo scesi attraverso le ripide stradine lastricate fino a Funchal.
Scendere a tutta velocità a bordo di questi carretti privi di ruote e di protezioni scatena l'adrenalina mentre il vento sferza il viso e la vista spazia sulla baia sottostante.


Credits Google.it

Ubicazione: Madeira, Portogallo

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!