lunedì 17 marzo 2014

#NeVadoFiero ... di Paola

Ieri mattina ho, come al solito, dato un'occhiata ai social prima di fare colazione e ho trovato una bella sorpresa da parte della mia amica blogger Francesca.
Da un po' di giorni gira sul web l'hashtag #nevadofiero e mi sono divertita e appassionata a leggere i post di buona parte dei miei contatti che hanno partecipato a questa "catena".
Oggi, oltre a leggere il #nevadofiero di Francesca, ho anche ricevuto da lei il testimone.

È il mio turno, tocca a me menzionare tre cose per le quali vado fiera...

1. HO VOLATO
Oltre ad andare fiera per l'impresa di per sé, vado fiera del fatto che sono riuscita a fare una cosa che non credevo possibile. Sono riuscita a superare le mie paure e ho capito che il fatto di compiere delle azioni fuori dall'ordinario e per di più da soli non è una cosa impossibile.



2. HO CAMBIATO LAVORO E CITTÀ
Da alcune settimane, come chi ci segue assiduamente saprà, ho traslocato in Svezia. L'ho fatto per ragioni di lavoro: ho cambiato ed ho intrapreso una carriera in un ambito differente. Due cose in una di cui andare fiera.

3. LE LINGUE
Ho sempre avuto la curiosità di imparare nuove cose e tra queste cose ho sempre amato studiare le lingue. Ho iniziato con il francese alla scuola materna, con giochi e canzoncine, poi l'inglese in terza elementare, grazie ai miei genitori che mi hanno permesso di avere un'insegnante alcuni pomeriggi la settimana. 
Dopo di che, studiando al liceo linguistico ho imparato il tedesco e, grazie ad un corso pomeridiano organizzato dalla scuola, anche lo spagnolo
La mia voglia di imparare però non si è placata e dopo il primo viaggio in Brasile, quando ho scoperto che non riuscivo a farmi comprendere ed a capire in modo diretto, ho deciso di iscrivermi ad un corso di portoghese
Ma non è finita qui...vorrete mica che io abiti in Svezia senza conoscere lo svedese, no? Infatti dal 3 di marzo studio lo svedese due sere la settimana!
Ecco quindi che, con l'italiano, sono attualmente a quota 7...

Non è sempre semplice dire di getto le cose di cui andiamo fieri. Sono lì,  ben annidate dentro di noi, ma ammetto che ho dovuto sforzarmi un po' per metterle nero su bianco.

Ora passo il testimone ad altri tre blogger...

  • A Natascia, perché sono certa di sapere almeno uno dei motivi di cui va fiera, e voglio scoprire se ho indovinato
  • A Elisa, una delle mie co-blogger. Anche lei ne ha di cose di cui andare fiera!
  • E il terzo è Federico, un ragazzo che seguo da un po' perché mi piace come scrive

Ecco ragazzi, il testimone è vostro, ora tocca a voi!!


3 commenti:

  1. Sapevo che avresti trovato senza difficoltà tre cose di cui andar fieri!! Ottima idea il nuovo corso! Anche un modo per entrare meglio in quel paese!!:) brava brava brava!!:)

    RispondiElimina
  2. 7 lingue? Ma bravissima! Conoscere le lingue è davvero una marcia in più, davvero ti faccio tanti complimenti, per questo e per le tue altre virtù... mica poco cambiare vita? ;)

    RispondiElimina
  3. A me pare che tu abbia fatto tante altre "cose" di cui andar fiera.......pensaci bene

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!