lunedì 26 gennaio 2015

Coste e spiagge a Mauritius

"Andiamo?...." questo è quanto Paola "chiede", anzi più che una richiesta è un imperativo, dopo circa un'ora di sosta su una spiaggia a Mauritius. 
Sì, perché non si può perdere tempo in quanto le belle spiagge all'Ile Maurice non mancano e se si vuole provarle tutte non bisogna distendersi e "dormire". Non bisogna neppure distendersi troppo a lungo perché in questa stagione, con i suoi 30 gradi, c'è il rischio di arrostire. 

Noi abbiamo iniziato a percorrere l'isola dalla costa occidentale e precisamente da Albion, dove abbiamo trovato una bella spiaggia di sabbia bianca e fine con possibilità di ripararsi dal sole ardente in un grande parco di pinus pinea, al cui interno, disseminati qua e là ci sono dei gazebo con tavoli e panche per chi vuole consumare un pic-nic o per gli abitanti del luogo che vogliono rilassarsi giocando a domino.




È sulla costa occidentale che si può ammirare uno dei classici paesaggi da cartolina: la spiaggia di Flic en Flac, da dove si può godere uno dei tramonti più suggestivi di tutta la fascia costiera di Mauritius. Sempre a ovest dell'isola , meritano sicuramente una visita le spiagge che si estendono da Tamarin Bay a Le Morne
L'area di Le Morne Brabant è nota a livello mondiale per le sue tre miglia di spiaggia immacolata e per uno degli spot più belli circa gli sports acquatici. E' possibile distendersi su queste spiagge anch'esse di sabbia finissima e bianca con l'erba fin quasi a bordo dell'acqua, e godersi l'ombra sotto grandi piante che aiutano anche a ripararsi dal sole cocente. 
A noi, pur spalmandoci tubetti di crema e non esponendoci più di tanto al sole, è bastato un bagno proprio qui per "abbrustolirci" ben bene. 
Sulle coste di Tamarin Bay verso l'Ile aux Benitiers è possibile avvistare i delfini che raggiungono questi fondali per riposarsi e nutrirsi.



Nella parte sud est dell'isola Mauritius, a parer mio e senza alcun dubbio, la più bella spiaggia tra quelle su cui ci siamo soffermati è la spiaggia dell'ile des deux Cocos . L'isola, una tra le tante che circondano Mauritius, è privata, dunque anche la spiaggia, dotata di ogni confort, attrezzata di lettini, di sdraio e di amache e con sabbia finissima, curata e ripulita dai pezzi di corallo [che le mareggiate infrangendosi sulla barriera corallina rompono e trasportano a riva] che tanto fanno male ai piedi nudi nel momento di pestarli entrando in acqua. 
L'acqua qui è limpidissima e lambisce la spiaggia lasciando intravedere i molti pesciolini di colori diversi che si avventurano ignari dei bagnanti fino a riva. Anche questa spiaggia ha, al suo interno, grandi e ombreggianti piante che formano l'intera vegetazione.


A sud dell'isola Mauritius, il paesaggio è completamente diverso dal resto dell'isola: scogliere a picco e acque impetuose. Abbiamo trovato, tuttavia, anche qui delle bellissime spiagge ma in prossimità dei numerosi resorts e hotels di classe superiore.
Risalendo la costa orientale, si incontrano di nuovo belle spiagge, tutte protette come quelle occidentali dalla barriera corallina. Ampie strisce di sabbia immacolata che vanno da Belle Mare a Trou d'eau Douce, un susseguirsi di insenature mozzafiato e lagune color smeraldo, battute sempre da una piacevole brezza marina, luoghi ideali per praticare il windsurf.


La costa settentrionale è caratterizzata dagli incantevoli paesaggi e dalle rinomate spiagge, forse le più popolate dell'isola: Trou aux Biches, Grand Baie e Pereybere.
Ci siamo spostati parecchio e abbiamo completato il percorso costiero di Mauritius; il tempo è appena stato sufficiente perché abbiamo dovuto dividerlo con le visite verso la parte interna dell'isola, ma siamo più che soddisfatti in quanto abbiamo scoperto altri siti molto interessanti di cui vi racconteremo...
Ubicazione: Mauritius

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!