mercoledì 22 aprile 2015

Tornano le Invasioni Digitali

Dal 24 aprile al 3 maggio tornano le Invasioni Digitali un progetto [...] rivolto a diffondere la cultura digitale e l’utilizzo degli open data, formare e sensibilizzare le istituzioni all’utilizzo del web e dei social media per la realizzazione di progetti innovativi rivolti alla co-creazione di valore culturale oltre che alla promozione e diffusione della cultura [...]. 

In questi giorni centinaia di beni culturali, musei e città verranno invase [in pace eh!!] da migliaia di visitatori armati di smartphone e tablet che avranno come obiettivo principale, oltre alla visita, quello di valorizzare il bene postando sui vari social netowork fotografie e video che ritraggano il bene scelto al fine di renderlo fruibile a tutto il mondo di internet.

Viaggi e Delizie partecipa attivamente per il terzo anno consecutivo a questo progetto: nel 2013 Paola ha avuto il ruolo di "invasore" al Museo del Gusto di Frossasco, invasione vorganizzata da Silvia Badriotto di Nuovi Turismi ed ambassador piemontese delle Invasioni Digitali. 



L'anno scorso poi abbiamo deciso di evolverci e di pianificare una "nostra" invasione. Abbiamo pensato all'Abbazia di Staffarda, un'abbazia cistercense a pochi chilometri da casa situata in un complesso dotato di chiostro e foresteria.  Grazie alla collaborazione dell'Ordine Mauriziano (proprietario del bene) e dell'associazione Dialogart che ha in gestione le visite, abbiamo fatto una visita dell'intero complesso ad un prezzo scontato di 3€.


E siccome si può sempre fare di più per questo anno abbiamo in programma ben due invasioni!

Federica ha pensato al Castello di Macello una costruzione fortificata a carattere militare nel XIII secolo, privata e visitabile solo nelle poche giornate di apertura domenicali. La Signora Gabriella, una dei quattro proprietari del castello, ma l'unica vera castellana, ha accolto con entusiasmo il progetto e non vede l'ora di condurci all'interno di quella che è la sua dimora e materia di studio da oltre trent'anni! La visita guidata, per questa occasione, avrà il costo di soli 3€.


Anna Maria invece ha pensato all'Ecomuseo del Feltrificio  Crumière di Villar Pellice. Il feltrificio Crumière, fondato nel 1904 e dedicato alla produzione di feltri per cartiere produsse a pieno ritmo fino all'inizio degli anni '80 quando non fu più ritenuto produttivo dal gruppo Alsazione che nel frattempo lo aveva acquisito. I quaranta dipendenti non si arresero alla volontà del gruppo e fondarono la Nuova Crumière una nuova società che ancora oggi gode di ottima salute. Contestualmente però alla fondazione della nuova azienda si preferì edificare dei fabbricati più moderni ed i capannoni abbandonati vennerò poi trasformati in un ecomuseo di archeologia industriale di proprietà del Comune di Villar Pellice, gestito da volontari e visitabile solo nei mesi estivi.


Anche qui avremo diritto ad una visita guidata personalizzata al costo promozionale di 3€ tenuta dai volontari dell'ecomuseo.

Se vi abbiamo incuriosito almeno un po', vi invitiamo ad iscrivervi agli eventi su Facebook e su Eventbrite allo scopo di sapere il numero esatto di partecipanti e meglio organizzare le visite!

Link all'iscrizione all'invasione al Castello di Macello:

Link all'iscrizione all'invasione all'Ecomuseo Feltrificio Crumière:


Vi aspettiamo numerosi! 
Annamaria, Federica, Simonetta e Paola
Ubicazione: Piemonte, Italia

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!