giovedì 25 giugno 2015

Il Garda Trentino e le sue eccellenze

Durante il blogtour #myaktivgarda, oltre ad aver scoperto l'Aktivhotel Santa Lucia, un hotel bike-friendly, con wellness a due passi dal Lago di Garda, ad aver  provato diversi sport ed aver scoperto la vacanza attiva, oltre ad aver degustato vini nuovi con vitigni autoctoni ed agricoltura biodinamica presso le Cantine Pisoni e ad aver assaggiato una cucina gardense rivisitata in maniera molto originale in una atmosfera elegante e romantica al Ristorante Al Forte Alto di Torbole abbiamo anche scoperto eccellenze gastronomiche che non conoscevamo e non ci aspettavamo.

Se trascorrete qualche giorno di vacanza in zona Garda Trentino, non fatevi mancare una pausa ristoro presso Agraria di Riva del Garda. Questo punto vendita modernissimo e super fornito di prodotti locali è di fatto lo show room di una cooperativa di oltre 350 soci viticoltori ed olivicoltori che conferiscono qui i loro prodotti in cambio di tecnologie per valorizzare i prodotti coltivati secondo tradizione.

Qui troverete vino, olio, salumi, carni e formaggi, oltre a confetture, mieli e sott'oli tutti rigorosamente a chilometro zero. Un fiore all'occhiello è sicuramente l'olio 46° parallelo la cui particolarità e quella di essere l'olio di oliva extravergine coltivato più a Nord in assoluto, laddove appunto passa il 46° parallelo tra Pietramurata e Busa del Garda.



La storia del vino inizia nel 1957 ma è dagli anni 2000 che si specializza nelle "bollicine" TRENTODOC con il primo  BreZZaRiva e successivamente con l'introduzione di BluRiva e RosaRiva.



Un'altro posto che merita una pausa merenda è la torrefazione Omkafè, un'attività nata nel 1947 dal sogno di Ottorino Martinelli come una caffetteria in centro a Riva del Garda e gestita ancora oggi dalla famiglia ed in particolare da Lorenzo, che vi guiderà in un viaggio nel prodotto, raccontandovi con una passione che trapela ad ogni parola tutta la storia dell'azienda e del processo produttivo del caffè. 
E' Lorenzo che ogni anno vola in centro America ed in Asia per scegliere quali caffè acquistare e che una volta rientrato in sede non si perde il test, o cupping, di ogni campione di caffè raccolto.
Nella nuova e modernissima sede di Arco potrete visitare il museo del caffè dove ammirerete macchine per il caffè antiche e una raccolta di più di 200 campioni di caffè provenienti da tutto il mondo oltre alla storia dell'azienda, raccontata attraverso il packaging e le immagini.


Nel negozio al piano terra invece troverete un sacco di prodotti a base di caffè e poi tutte le miscele prodotte dalla torrefazione. Ma non solo caffè, anche cioccolati, tè ed infusi, dolci e biscotti ed una serie di oggetti per gli amanti del caffè: tazze, mug, vassoi, macinadosatori, pressa-caffè e macchine professionali. Noi ci siamo stati in primavera ed abbiamo assaggiato una fantastica colomba farcita con crema al caffè!


Qui alla torrefazione Omkafè si organizzano anche corsi di degustazione del caffè per appassionati e professionisti. La torrefazione è inoltre attenta all'ambiente producendo la totalità delle miscele con energia rinnovabile, grazie ad un impianto fotovoltaico.

Un'altra delle eccellenze conosciute sul Garda è l'Azienda Agricola Troticoltura Armanini
Francesco Armanini ha ideato per noi un menù realizzato dallo chef Stefano Nicolodi dell'Aktivhotel Santa Lucia di Torbole tutto a base di prodotti da loro allevati e preparati per farci scoprire anche le novità, ideate in occasione del 50° esimo anniversario dell'azienda, nel 2013.

Abbiamo iniziato con un piatto di antipasti formato da Tartare di salmerino affumicato a freddo con insalata di finocchi e arance, Conchiglione "monograno Felicetti”, mousse di ricotta e uova di trota, Carpaccio di trota e salmerino affumicati a caldo con burro alle erbe, “El Sisam” di trota e salmerino marinati.


Siamo passati poi ad un piatto della tradizione mediterranea, la cui versione lacustre non aveva proprio nulla da invidiare a quella di mare: Spaghetti di farro "monograno Felicetti” alle sarde del Lago di Garda.


Per finire abbiamo gustato un bis costituito da un Trancio di trota salmonata al sesamo e da un Trancio di salmerino al vapore con crema di broccolo romanesco. Sapori molto delicati per chiudere in bellezza un menù che mi ha sorpresa piacevolmente. 
Non sono abituata a mangiare pesce di lago, ma dopo queste scoperte sicuramente lo rivaluterò. Questi pesci infatti, allevati con acque di montagna negli allevamenti del Trentino, permettono di avere prodotti sempre freschi e naturali. 

Nella sede di Storo e più precisamente nella Casa del Gusto è possibile assaggiare ed acquistare tutti i prodotti Armanini, accompagnati dalle specialità gastronomiche trentine. Lì si organizzano anche visite guidate all'allevamento (minimo 10 persone) per scoprire il ciclo produttivo e praticare la pesca sportiva.

Post scritto a seguito della partecipazione a #myaktivgarda: BT organizzato da Ilenia Morandi, alias GardaMio in collaborazione con l'Aktivhotel Santa Lucia di Torbole.

2 commenti:

  1. Un ottimo post per ottimi prodotti! In effetti il Blog Tour è stato ad alto tasso di enogastronomia e non ci siamo fatti mancare nulla! Leggendolo mi viene fame ;)

    RispondiElimina
  2. Che cibo delizioso:) Lazise è veramente un posto fantastico! Situato sulla sponda orientale del lago di Garda, posizione che giustamente gli conferisce bellezza e prestigio. Inoltre in questo territorio sono presenti strutture termali, parchi divertimento, tutto ciò che serve per far divertire e rilassare una famiglia in vacanza! Per non parlare di Bardolino che è un vero spettacolo! Per questo il mio agriturismo che si trova nelle vicinanze consiglia agli ospiti che non hanno l'idee ben chiare su come trascorrere la propria vacanza questi due territori fantastici (e molti altri come ad esempio Sirmione). Abbiamo appositamente creato una pagina chiamata "cosa fare" sul sito www.cadelferro.it. Se anche voi volete qualche spunto non vi resta che visitare la pagina. Ciaooo!!!!

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!