mercoledì 5 agosto 2015

Il Circo degli Orrori

Parlando di viaggi, chi meglio di una famiglia circense può dire di aver viaggiato?
Devo ammetterlo: da bambina il circo non mi ha mai entusiasmato. E che dire delle cose paurose? Al luna park non salivo nemmeno sulla ruota panoramica! Poi le cose sono cambiate e tanto, forse perché crescendo mi sono accorta che la vita è così breve e piena di esperienze nuove da fare che non posso permettermi di saltarne qualcuna solo perché non mi ispira...bisogna sempre prima provare per poi poter giudicare.


E, quando ho visto per tutta Ostia, girare i cartelloni che pubblicizzavano il ''Circo degli Orrori'' ho raccolto tutto il mio coraggio, tre amici e sono andata.

Ad accogliermi ho trovato Lucifero in persona!!!




Non vi fate ingannare troppo dall'apparenza, io l'ho trovato veramente un bel tipo, come la Vampira Fedra; cosa non darei per un vestito così nell'armadio.




Non voglio, però, svelarvi troppe cose, io sono andata senza sapere assolutamente nulla; vi si trovano tutte le più belle e classiche acrobazie da circo rivisitate in chiave horrorifica. Ci sono stati momenti in cui ho avuto tanta paura: hanno saputo creare l'atmosfera in un modo perfetto; e momenti in cui sono rimasta talmente a bocca aperta affascinata dalle bravura degli artisti che non ho applaudito quanto avrei dovuto. Ho urlato per paura che l'uomo sulla ruota cadesse, ho riso fino alle lacrime con Joy, il mio cuore si è infiammato al rombo dei motori e subito dopo sciolto guardando la coppia di pattinatori.

Deve essere dura la vita di un circense, sia di chi sta sul palco che di chi lavora dietro le quinte per l'allestimento, la sicurezza, e tutto quel che serve a far provare a noi spettatori delle emozioni forti. 
Spero che gli applausi, le urla in questo caso, e le risate riescano a far arrivar loro il grazie del pubblico a compensazione del grosso sacrificio che fanno; da parte mia spero di aver trasmesso a voi che leggete l'emozione provata e fatto venir voglia di andare. 

In questo periodo il Circo degli Orrori è ad Ostia; se siete in zona andateci, e non abbassate mai la guardia, né all'ingresso, né durante l'intervallo, ma soprattutto quando le luci sono spente.... 





Le fotografie sono state prese da www.circodegliorrori.com in quanto durante lo spettacolo è severamente vietato fotografare

4 commenti:

  1. Complimenti, il tuo articolo riesce davvero ad appassionare all'argomento. Hai una buona penna! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, merito anche dello spettacolo che mi ha emozionata :)

      Elimina
  2. Sarei voluta andarci quando sono stati qui a Torino, ma ho totalmente dimenticato di comprare i biglietti e me lo sono perso :( la prossima volta dovrò assolutamente partecipare!

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo fossero stati a Torino, spero ripassino, ne vale veramente la pena ;)

      Elimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!