sabato 1 ottobre 2016

Gothenburg City Card: la chiave per visitare Goteborg

Ho parlato più e più volte di Goteborg. Chi mi segue da parecchio tempo sa che ho anche vissuto in questa città svedese per alcuni mesi un paio di anni fa e ai più è noto quanto mi senta a casa qui.
Spesso, durante la mia permanenza [che è spesso dovuta a viaggi di lavoro], cerco di ritagliarmi qualche ora per girare la città e scoprirla come turista ed alcune settimane fa, grazie all'ufficio del Turismo di Goteborg, ho potuto realmente fare un'esperienza da turista per un intero weekend con la 48h Goteborg City Card.



La city card è un ottimo modo per scoprire Goteborg ed approfittare di ingressi ai musei, trasporti in città con ogni mezzo (bus, tram, traghetti), escursioni nei dintorni, parcheggi gratuiti per l'automobile - e in città questa è davvero una gran cosa dato che il prezzo per ora è quasi proibitivo.



Durante il mio weekend di permanenza, ho approfittato per fare un tour sul bus hop on hop off, ho finalmente visitato l'Universeum [il museo che rappresenta la maggior parte delle zone climatiche del mondo e che al suo interno ha un bellissimo acquario], sono andata a Majorna, uno dei quartieri bohemien della città che non avevo mai frequentato molto, ma da cui ero particolarmente attratta e ho visitato la galleria d'arte contemporanea Röda Sten e sono tornata per l'ennesima volta al Liseberg, il parco dei divertimenti più grande della Scandinavia che ho già visto più e più volte, ma che non mi annoia mai. E questa volta sono persino riuscita a salire sulla nuova ruota panoramica!


La Goteborg City Card è disponibile in tre versioni: 24 ore, 48 ore o 72 ore. E' chiaro che il prezzo può sembrare importante [ad esempio la 48h costa 335 Corone svedesi - circa 35€ - in bassa stagione], ma permette di sfruttare tutti i mezzi pubblici che già di per sé sono piuttosto cari (un biglietto del tram dura 90 minuti e costa 280 corone svedesi - circa 3€) e soprattutto permette l'ingresso gratuito a molti siti culturali ed attrazioni turistiche.

Potrà sembrare piuttosto eccessivo che il prezzo del biglietto dei trasporti pubblici sia circa 3€ per 90 minuti, ma bisogna dire che i trasporti a Goteborg sono davvero super efficienti e usandoli si possono raggiungere facilmente tutte le zone della città. Per una come me, abituata ad avere l'auto sempre a portata di mano per tutti gli spostamenti, è stato un piacere scoprire che ci si può liberamente muovere anche senza un mezzo proprio; quando ho vissuto a Goteborg, infatti, ho appreso come spostarmi tra un tram, un bus e un traghetto in facilità e nel più breve tempo possibile grazie anche all'app della Vastraffik che ti permette di impostare un tragitto nel migliore dei modi e nel più beve tempo possibile.

Se invece non si vogliono utilizzare i mezzi pubblici o se si è particolarmente sportivi, nella carta è incluso anche l'abbonamento al servizio di noleggio pubblico di biciclette




Ma cos'altro si può fare con la Goteborg City Card? 

Moltissimi dei musei cittadini sono inclusi nel circuito della card e quindi presentandola alla biglietteria si ha diritto all'ingresso gratuito; ce n'è per tutti i gusti: il museo d'arte, con una notevole collezione di quadri, molti dei quali di pittori fiamminghi famosi; il museo del design, in cui scoprire i primi prototipi di lavastoviglie o l'arredamento degli anni '50 e '60 del secolo scorso; la galleria d'arte contemporanea, in cui si susseguono variate mostre temporanee che si affaccia sul Göta älv, il fiume che dal centro città porta al mare; il museo marittimo, con un'imponente nave militare, un sottomarino e alcuni pescherecci e barche utilizzate per il commercio; il museo di storia della città, in cui si scoprono le avvincenti avventure dei commercianti che da qui partivano alla volta dell'estremo oriente per acquistare le spezie, tanto per citarne alcuni.




Una delle cose più entusiasmanti incluse nella City Card è un ingresso al giorno (con la 24h un ingresso solo) al parco dei divertimenti Liseberg che di norma prevede un biglietto di entrata di 95 corone - circa 10€. Le attrazioni sono ovviamente da pagarsi a parte, ma in inverno, ad esempio, è bellissimo visitare il parco anche solo per i Mercatini di Natale che si tengono qui e per ammirare la casa di Babbo Natale e gli alberi dei viali rivestiti da migliaia di lucine che rendono l'atmosfera davvero magica.

Appena fuori dal parco dei divertimenti, poi, c'è un altro museo che vale la pena di visitare soprattutto con i bambini: l'Universeum, dove sono ricostruiti ambienti che rappresentano le varie zone climatiche del mondo e che custodisce un bellissimo acquario con centinaia di varietà di pesci.




Per chi non è mai stato in città, l'ideale è partecipare ad un tour guidato: con un bus hop on hop off come ho fatto io durante il mio weekend da turista, con il trenino che fa sicuramente felici i bambini oppure con i paddan, ossia le barchette larghe e piatte che percorrono i canali interni e si spingono fino al Göta älv

Per chi invece è già stato in città o semplicemente non ha voglia di trascorrere il tempo nei musei, l'ideale è imbarcarsi per una crociera nell'arcipelago, visitare l'isola e la fortezza di  Älvsborgs fästning oppure spingersi appena fuori città per visitare il Volvo Museum o ancora il museo dell'aeronautica in cui vedere gli aerei militari e civili esposti e i rifugi utilizzati durante la seconda guerra mondiale.

Considerando quello che ho potuto fare in un weekend e tenendo a mente i prezzi per i trasporti e per gli ingressi, ho realizzato che utilizzando la carta ho risparmiato più del 30% di quello che avrei effettivamente speso se avessi pagato ogni cosa separatamente. In più ho avuto la possibilità di scoprire attrazioni che non conoscevo affatto. Una volta in più, proprio come avevo sperimentato per Helsinki, la City Card è un'ottima scelta e una chiave preziosa per visitare la città.

2 commenti:

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!