giovedì 2 novembre 2017

Tartiflette: una ricetta dell'Alta Savoia

Dal Piemonte, la Francia è piuttosto vicina e ogni volta che ci vado ne approfitto per acquistare qualche prodotto tipico e ovviamente i formaggi francesi sono uno dei generi alimentari che non mancano mai nel carrello della spesa.

Alcuni mesi fa sono stata in Alta Savoia grazie alla celebrazione del gemellaggio tra Chambery e Torino e proprio lì mi è venuta in mente una ricetta che avevo già assaggiato alcuni anni fa e che mi sono sempre ripromessa di preparare. Ovviamente essendo una ricetta piuttosto autunnale o invernale, ho dovuto attendere qualche mese e nel frattempo mi sono procurata l'ingrediente principe: il formaggio Reblochon.

Il Reblochon è uno dei formaggi di montagna per eccellenza delle Alpi francesi; nato nel 13mo secolo, prende il suo nome dalla ri-mungitura che i contadini effettuavano dopo che il proprietario aveva effettuato il controllo della produzione del latte. Dato che i signori del tempo, nobili o monaci, esigevano una gabella in base a quanto latte veniva munto ogni anno, il giorno in cui il signore veniva ad ispezionare la quantità, i contadini mungevano solo parzialmente le mucche per far figurare una quantità minore di latte. Solo dopo il controllo effettuavano la ri-mungitura ed utilizzavano quel latte, ricco di materia grassa, per produrre il formaggio.

Il Reblochon può essere consumato come qualsiasi altro formaggio, ma  il suo impiego principale è nel piatto tipico dell'Alta Savoia: la Tartiflette.
Ecco allora che, trovandomi con mezza forma di Reblochon in frigorifero, ho deciso di preparare questa ricetta in questi giorni in cui l'autunno sembra finalmente iniziare.



Tartiflette


Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di patate
  • 500 g di cipolle
  • 250 g di panna da cucina
  • 1 forma di Reblochon
  • 1 confezione di cubetti di pancetta dolce
  • olio evo, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti, dopo di che lavarle sotto l'acqua corrente per togliere una parte dell'amido.


Intanto che le patate scolano, sbucciare le cipolle e tagliarle grossolanamente, poi metterle in un tegame con 2 cucchiai di olio evo e cuocerle a fiamma bassa.



Appena le cipolle sono lucide e leggermente appassite [attenzione non devono cambiare colore!], aggiungere i cubetti di patate e i cubetti di pancetta.
Far cuocere a fuoco moderato per 15/20 minuti coprendo il tegame con un coperchio.



Quando le patate sono cotte [devono essere ancora belle sode] aggiungere la panna ed una spolverata di sale e pepe.
Spegnere il fuoco, mescolare bene gli ingredienti e poi trasferirli in una pirofila.




Tagliare la forma di Reblochon a metà nel senso orizzontale, in modo da avere due dischi uguali. Appoggiare il formaggio nella pirofila sopra le patate con la parte della crosta rivolta verso l'alto e quindi la pasta del formaggio a contatto con le patate.




Infornare a 200° per 20 minuti e servire ben caldo. 



0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!