giovedì 3 dicembre 2015

Mangiare in Val Tidone

Durante il tour in Val Tidone, organizzato per noi da Nicolas e dalla signora Daniela Rigamonti, proprietari dell'agriturismo "Podere Casale", a Vicobarone di Ziano Piacentino, abbiamo degustato vini, passeggiato nelle vigne, visitato cantine, castelli e ville ma abbiamo, altresì, " visitato" tre indirizzi di "mangiare delizioso",  per dirla come "Viaggi&Delizie", di cui vale la pena parlare!

L' Antica Trattoria  del Tempio a Vicobarone di Ziano Piacentino, i cui  due gestori Moreno, cuoco/musicista e Katia, responsabile in sala, formano una coppia fantastica.
Il locale risale alla metà dell'800 e gli attuali gestori mettono tutta la passione e le conoscenze apprese alla Scuola Alberghiera di Salsomaggiore Terme, dove hanno studiato, per accontentare la numerosa clientela.
Noi siamo stati all'Antica Trattoria del Tempio un sabato a pranzo; il locale è vivace e particolare. Fin dall'ingresso noti, al bar, due sgabelli che proprio sgabelli non sono; ma sono due selle da cavallo che fungono da sgabelli. Alle pareti del bar, della sala da pranzo e della saletta, dove siamo stati accolti, vi sono appesi diversi strumenti musicali. Il locale è al gran completo e le cameriere sfrecciano a servire questo o quel tavolo.
Le proposte sono tante, decidiamo di partire con i primi, la scelta è vasta: tortelli con ricotta e spinaci conditi con burro e salvia, ravioli con vari ripieni e vari sughi, anolini in brodo e pisarei e faso'. Optiamo per i pisarei e faso' , tipici di queste zone: consistono in un tipo di pasta a mo' di gnocchetti e fagioli con pomodoro e gusti. Squisiti! Tra i secondi compaiono: la coppa arrosto, il brasato d'asina, arrosti misti, lumache in umido o trifolate e le rane. Scegliamo la coppa arrosto con verdure grigliate, la coppa è cotta al forno, delicata , tenera e saporitissima, il tutto accompagnato dall'ottimo "Gutturnio superiore" del Podere Casale!




Il"buono" prosegue con i vari dolci, anche essi tutti preparati dallo chef, ma il "bello" viene nel dopo pasto , quando il cuoco si trasforma in un appassionato fisarmonicista ed esegue vivaci brani che rallegrano i commensali. L'estate, è possibile ballare sulla pista costruita allo scopo, proprio fuori dal locale, nel giardino che in parte funge da ristorante, in parte da parco giochi per i bambini e una parte è dedicata agli adulti come pista da ballo. Per i bambini è poi allestita una saletta per giochi di società.
Insomma qui si passa da un "divertimento culinario"  ad un altro " il gioco" , "il ballo"!




La " Trattoria Casabella" in località Casabella di Ziano P.no è un locale ospitato in una bella villa con annesso un negozio di prodotti alimentari. Il ristorante si sviluppa su due livelli e conta un'ottantina  di coperti all'interno e, l'estate anche una cinquantina all'esterno; e' condotto da Silvia ed Alberto addetti alla sala e, soprattutto Alberto, ai vini, mentre in cucina lo chef è Carla recentemente affiancata, per la pizzeria da Nicola.
Qui abbiamo deliziato il palato con un super gnocco fritto per accompagnare una portata strepitosa di salumi, di cui squisita, devo dire, la pancetta cotta a vapore! 




I primi sono naturalmente i pisarei e faso', i ravioli, i tortelli, !e paste fatte in casa. Riproviamo i pisarei e faso'  e come ormai d'abitudine li troviamo ottimi. Per poter assaggiare i dolci sorvoliamo sui secondi: la coppa arrosto, il cinghiale con polenta, gli arrosti. È ora del dolce, ci viene servito un tris, che solo a guardarlo la salivazione aumenta, non trovate?
Ritornerò sicuramente per lo gnocco fritto e per i dolci, per quanto riguarda il pasto, per la naturale e spontanea cortesia dei proprietari per quanto riguarda le persone !





Il "Ristorante Ostarcello" a Pianello Val Tidone,il cui nome unisce la località (Arcello) a osteria, è un ristorante di campagna a conduzione famigliare, gestito da Massimo in cucina e Paola in sala.
La cucina è tipica della zona con alcune rivisitazioni alla tradizione culinaria ma sempre improntata sulla migliore qualità dei prodotti. Prodotti come le paste fatte in casa, le carni provenienti dai migliori allevamenti della Val Tidone,le verdure rigorosamente dell'orto di casa, il tutto per preparazioni eccezionali.
Come primo scegliamo capriolo con polenta, tagliolini con ragù di carne della Val Tidone e gnocchi di barbabietola, per secondo optiamo per una bella porzione di insalata mista dell'orto ed un piatto di formaggi assortiti, il dolce è un semifreddo al l'amaretto. I vini che accompagnano il nostro pranzo provengono dalla cantina "Santa Giustina" e sono l' "Anricus" e il "Villa Soldati"






Ora che avete fatto con me il tour della Val Tidone culinaria, a parole, sono sicura che vi è venuta una gran fame e non vedete l'ora di provare con i fatti tutto il " ben di Dio" di cui vi ho raccontato!


Post scritto a seguito della partecipazione a #ValTidoneTour organizzato da Podere Casale

3 commenti:

  1. Anna Maria Ti ringrazio per le belle parole, anche se leggendo il Tuo post mi è venuta una gran fame... proprio adesso che sto cercando di mettermi a dieta :-) Ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao Nicolas, come si fa a non aver fame con tutte le buone specialità che vengono servite in Val Tidone? Grazie a voi per averci fatto conoscere queste belle realtà!

    RispondiElimina
  3. Ciao Nicolas, come si fa a non aver fame con tutte le buone specialità che vengono servite in Val Tidone? Grazie a voi per averci fatto conoscere queste belle realtà!

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!