martedì 23 agosto 2016

Rifugio Alpe Piazza nelle Valli del Bitto

Lo scorso settembre abbiamo colto l'occasione del Volo sulla Valtellina con Flyemotion per tornare a frequentare le mie montagne del cuore. Ormai trapiantata in Piemonte da alcuni anni, trascorro le mie domeniche sulle montagne della Val Chisone e Val Pellice ma le mie preferite rimangono quelle Lombarde, dove ho trascorso l'infanzia in vacanza con gli zii e dove appena arrivo sento profumo di montagna (non voletemene male piemontesi, ma il profumo dell'erica li è così travolgente...). Così cercando sul sito di Flyemotion nella sezione "Dove Dormire" e "Dove mangiare" ho trovato alcuni rifugi nella Valle di Albaredo San Marco altrimenti detta Valle del Bitto e la scelta è caduta sul Rifugio Alpe Piazza, nel Parco delle Orobie Valtellinesi, gestito con passione da Nadia ed Eugenio e "caricatore" appunto di Bitto DOC.
Rifugio Alpe Piazza e Casera di Stagionatura del Bitto
Rifugio Alpe Piazza e Casera di Stagionatura del Bitto
Il rifugio Alpe Piazza, situato a 1835m slm è raggiungibile tramite un percorso non particolarmente impegnativo dal Sentiero Scoccia in un'ora abbondante di camminata oppure in auto tramite una strada carrozzabile fino alla località Cornelli, a circa 15 minuti dal rifugio. 
Sentiero Scoccia per il Rifugio Alpe Piazza - Albaredo San Marco
Sentiero Scoccia per il Rifugio Alpe Piazza - Albaredo San Marco
Capra Razza Orobica
Percorrendo il sentiero si passa attraverso pascoli di mucche e di capre di razza Orobica. Entrambi gli animali vengono munti esclusivamente in quota per la produzione del Bitto DOP da giugno a settembre, cioè quando gli animali si trovano al pascolo negli alpeggi. La "vacanza" in alpeggio degli animali termina quando l'estate cede il passo all'autunno o quando i pascoli in quota sono ormai completamente consumati ed il paesaggio si presenta non più color verde prato, ma color paglia. Le mucche fanno così ritorno a valle nelle stalle dove si da il via alla produzione di altri formaggi valtellinesi quali il Casera, il Latteria o lo Scimut.

Durante la stagione di produzione del Bitto DOP invece questa avviene nei cosiddetti calech, rifugi temporanei formati da un muretto a secco alto circa un metro e un telo sotto il quale mucche e capre vengono munte e il latte lavorato immediatamente per non perdere le sue preziose proprietà date dall'alta quota e dall'erba fresca consumata dagli animali. Una volta esaurito e concimato il pascolo circostante il calech, i pastori tolgono il telo e si muovono verso un calech a quota più alta dove per i giorni successivi si svolgono le operazioni di mungitura e lavorazione del latte.
Lavorazione del latte nel Calech serata il Bitto e le stelle 2015
Lavorazione del latte di mucca e di capra orobica nel Calech - serata il Bitto e le stelle 2015
Una volta formato il formaggio questo viene spostato alla Casera di stagionatura in quota dove rimane fino alla fine della stagione a riposare su assi di larice. Il rifugio Alpe Piazza dispone di una casera proprio vicino al rifugio dove stagionano le forme prodotte durante l'estate prima di essere portate nelle Casere di Stagionatura a Valle dove possono rimanere anche oltre i dieci anni.
Forme di Bitto DOP in stagionatura della Casera del Rifugio Alpe Piazza
Forme di Bitto DOP in stagionatura nella Casera del Rifugio Alpe Piazza
Il Bitto è uno dei pochi formaggi la cui stagionatura può essere protratta senza paura per oltre dieci anni. Durante la serata Il Bitto e le Stelle, organizzata dall'agriturismo La Fiorida per celebrare il Re dei Formaggi della Valtellina abbiamo avuto l'onore di assaggiare alcune forme di sette, otto, nove e dieci anni e possiamo dire che tutte le annate erano ottime seppur assolutamente diverse tra loro e diversi gli utilizzi in cucina.

Il Rifugio Alpe Piazza è frequentato anche di inverno da ciaspolatori e scialpinisti diretti alla Cima Leguj, ha un'ampia sala da pranzo che offre piatti tipici della tradizione Valtellinese alcuni fatti proprio con il Bitto e la Mascherpa prodotti in rifugio. 
Pizzoccheri e Risotto al Bitto, Salame e Bresaola, Bitto e Casera, Polenta Taragna e Costine di Maiale
Pizzoccheri e Risotto al Bitto, Salame e Bresaola, Bitto e Casera, Polenta Taragna e Costine di Maiale
Dotato di un'ampia camerata ed alcune camere più piccole e riservate è frequentato sia da gruppi che da famiglie e coppie; Nadia la titolare del rifugio è molto amante degli animali e ci ha consentito di tenere nella nostra camera doppia anche il nostro cane, cosa non frequente nei rifugi alpini e per me di valore inestimabile. Inoltre avendo lei stessa un cane maschio è stata particolarmente attenta alle sue uscite per evitare "discussioni canine".

Ogni anno Nadia organizza Campi Estivi per ragazzi dagli 8 ai 12 anni alla riscoperta delle tradizioni alpine tra cui indubbiamente la produzione del Bitto ma anche l'osservazione del territorio e della fauna, il programma prosegue anche nella stagione autunnale con incontri e brevi soggiorni in rifugio per le scuole primarie e secondarie.

Tra le escursioni fattibili partendo dal Rifugio Alpe Piazza abbiamo il Monte Pisello (circa 45'), il Monte Lago (circa 2h 30') e il Laghetto Alpe Lago (circa 1h 30'). 

Ubicazione: 23010 Albaredo per San Marco SO, Italia

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!