mercoledì 21 settembre 2016

Il Trentino e il vino: la Festa dell'Uva a Verla di Giovo, Val di Cembra

L’autunno è la stagione in cui la natura si veste dei suoi colori più belli e in Val di Cembra il susseguirsi di pendii coltivati a vite che caratterizzano il paesaggio, prima verdissimi, diventano man mano colorati di foglie rossastre, gialle, scarlatte.  



Credits: Cembrani DOC


Siamo a pochi chilometri a nord di Trento, vicino alle più affermate mete turistiche della Val di Fiemme e di Fassa: una valle bellissima, denominata "paesaggio storico d'Italia", la cui vocazione vitivinicola deriva dalla particolarità del terreno, di tipo porfirico, unita alle forti escursioni termiche: qui si producono vini eccezionali come i bianchi Chardonnay e Muller Thurgau ed i rossi Schiava e Pinot Nero.


La terza domenica di settembre (quest'anno il 23, 24 e 25 settembre), alla fine della vendemmia, in Val di Cembra è tempo di festeggiare:  a Verla di Giovo si organizza la Festa dell'Uva, tre giorni di eventi, spettacoli culturali enogastronomici e non solo...

Gli angoli e le piazze del paese si trasformano e accolgono 11 punti di ristoro, visitabili dal venerdì sera. Tra questi lo spazio Alla corte di Bacco, dedicato alla degustazione dei vini della Val di Cembra o #Tasto Dentro, uno stand dove la degustazione dei vini è accompagnata da ottimi menù e da musica blues e roccabilly. Se vi piace il vino, da non perdere il giro nelle "caneve fonde", scavate nella roccia, accompagnati da  guide locali (qui vi faranno assaggiare anche ottimi salumi).
Credits: Festa dell'Uva 

Il tema dell'enologia è proposto con eventi per ogni tipo di pubblico. Ecco alcuni degli appuntamenti (per il programma completo consultate www.festadelluva.tn.it)
  • concorso letterario "Dalla terra al vino": i testi dei primi tre racconti classificati verranno letti all'interno dello spazio #tastodentro
  • angolo dei bambini: spazi dedicati ai giochi e ai laboratori 
  • mostre ed esposizioni d'arte
  • il Palio dei Congiai, una corsa per le vie del paese con la tipica gerla per il trasporto dell'uva (per l'occasione l'uva è sostituita dall'acqua)
  • la Gibo Storica, una ciclostorica dedicata al campione locale Gilberto Simoni: due i tracciati, con 22 km di sterrato di cui 16 in salita sul tratto di una vecchia ferrovia dismessa 
  • la Marcia dell'Uva, manifestazione podistica non competitiva: 3 percorsi di 5/10/16 km tra i vigneti (anche qui camminando, si degusta...)
Ma l'evento principale della festa è sicuramente la sfilata dei carri allegorici, che si svolge la domenica pomeriggio.
Credits: Festa dell'Uva
Credits: Festa dell'Uva
Decine di carri addobbati a tema, che percorrono le vie del piccolo borgo, tra i quali i giurati sceglieranno il carro che meglio avrà saputo reinterpretare l'acino d'uva. Quest'anno, per la prima volta, una sfilata anche in notturna: un carro allegorico, scenograficamente illuminato e animato da bambini percorrerà le vie del paese rallegrandole di luci e colori.

Folclore, scoperta del territorio, arte, sport, enogastronomia: non vi resta che partire per la Val di Cembra! 

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!