giovedì 28 aprile 2016

Food walking tour Colonia Roma a Città del Messico

Quando ho iniziato a programmare i nostri due giorni a Città del Messico non ho potuto fare a meno di pensare che un food tour per le strade della capitale del Paese con l'unica enogastronomia diventata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO fosse una meta obbligata per noi di Viaggi & Delizie. Una volta scoperti i tour organizzati da Sabores Mexico ci siamo trovati a dover scegliere tra il tour del Centro Storico e quello della Colonia Roma; la scelta è ricaduta sul ROMA FOODIE WALKING TOUR perchè avevamo voglia di scoprire un quartiere meno noto e più moderno rispetto al Centro Storico che avremmo comunque visitato in quanto ricco di beni culturali. La "Colonia Roma" è un quartiere residenziale borghese nato all'inizio del XX vicino al bosco de Chapultepec e attualmente in fase di rinascita, è infatti frequentato da intellettuali e bohemien e stanno sorgendo molti locali con cucina contemporanea, estera e cocktail bar.

horchata e agua de jamaica
Iniziamo il nostro tour da Tres Galeones un ristorante che combina i tacos della tradizione messicana con l'utilizzo di pesce, non così comune nella capitale che sorge a 2400 mslm. Assaggiamo anche due bevande che poi incontreremo ripetutamente durante le nostre tre settimane in Messico: la horchata una bevanda a base di acqua, zucchero e latte di un tubero arrivata in Messico dai conquistadores spagnoli e l'agua de jamaica un the di ibiscus servito anch'esso con ghiaccio.


Tacos di pesce Tres Galeones Città del Messico
Tacos di pesce Tres Galeones Città del Messico
Ci incamminiamo per le strade del quartiere Roma dove edifici dei primi anni del novecento si alternano ad palazzi modernissimi.
Palazzi del 900 e moderni in Colonia Roma Città del messico
Per le strade della Colonia Roma
La seconda tappa del food tour per la Colonia Roma è un bistrot francese, il Galia Chef. La cucina francese pare essere tornata molto di moda in Messico ma per noi che abitiamo a due passi dalla Francia non costituisce una grande attrattiva anche se fa un certo effetto vedere dall'altra parte del mondo prodotti che a volte si fa fatica a reperire in Italia come il Cassis o il Patè de Canard. Anche la selezione di vini e formaggi francesi è notevole!

I borghesi che si insediarono in questo quartiere ad inizio '900 si avvalsero di architetti che avevano il mito dell'Europa e degli stili che imperversavano in quel periodo nel nostro vecchio continente. Ecco quindi apparire anche palazzi in stile Art Nuveau.


Palazzo art nouveau Colonia Roma Città del Messico
Palazzo art nouveau Colonia Roma Città del Messico

Ci fermiamo al Cafè de Raiz per un assaggio di Comida Huasteca dove sono i tamales i protagonisti della tavola. La cultura enogastronomica preispanica faceva del mais, del cacao e del peperoncino i principali ingredienti per la maggior parte dei piatti che qui sono cucinati in stile "Veracruz". 
Il locale, pieno di libri, è perfetto per una colazione messicana con tamales dolci e salate e uova alla Mexicana. Ottima anche la cioccolata ed il caffè.


Plaza Luis Cabrera Colonia Roma Città del Messico
Plaza Luis Cabrera Colonia Roma Città del Messico
La Colonia Roma è ricca di parchi, fontane ed aiuole con piante e fiori così come volle Porfìrio Dìaz Presidente del Messico per oltre trentanni proprio durante l'era d'oro di questo quartiere. 


E' piacevole passeggiare in questi viali ombrosi ma è ancora più piacevole fermarsi per assaggiare una selezione di birre artigianali alla Cervecerìa La Graciela dove ogni settimana vengono prodotte a rotazione alcune tipologie di birra. 
Qui impariamo la frase d'ordinanza per scoprire quali marche o qualità di birre possiamo ordinare: "Che cellas tienes?".
La birra è molto amata in Messico ma di certo non è la bevanda più famosa: il mezcal e la tequila si contendono sicuramente il primato. Entrambi distillati prodotti con la pianta di agave, la tequila viene prodotta con la sola Agave Azul, una specie di agave caratteristica dello stato di Jalisco mentre il mezcal è tipico dello stato di Oaxacà dove i cuori delle piante, le pigne, vengono cotti tuttora in fosse scavate nel terreno con fuochi prodotti da legno resinoso e due cicli di distillazione. Assaggiamo il nostro primo mezcal da Escollo una mezcaleria e ristorante con cucina Oaxaquena, naturalmente con arancia e sal de gusano un composto fatto di peperoncino, sale e verme del mezcal, il gusano appunto, essicato.


Mezcal con arancia e sal de gusano
Altra tappa piena di sorprese è quella al Mercado Roma un mercato modernissimo dove oltre ad alcune specialità messicane biologiche ed artigianali in vendita, ci sono dei piccoli ristoranti dove grandi chef presentano qui alcuni dei loro piatti più noti in una edizione informale alla portata di tutti. Assaggiamo una tostadas da Azul Antojo, corner dello chef Ricardo Muñoz Zurita che gestisce ben tre ristoranti in città.


Tostadas con carnitas e cavolo rosso e verde
E per finire il nostro viaggio nella cultura enogastronomica Messicana cosa chiedere se non un caffè? Ci fermiamo da Espressarte e qui il caffè è un rito completamente diverso dal nostro espresso. Ogni miscela in vendita richiede una particolare macchina per il caffè e vengono suggeriti diversi abbinamenti e tazzine per esaltarne il gusto: mango, cacao e zucchero di canna grezzo.


Caffè abbinato a mango, zucchero di canna grezzo e cacao


0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!