venerdì 31 luglio 2015

Itinerario di 20 giorni in messico

A pochi giorni dalla partenza è finalmente pronto il mio itinerario di 3 settimane in Messico, principalmente alla scoperta di Chiapas e Yucatan con toccata e fuga a Città del Messico ed Oaxaca.

Come al solito la rete di blogger è stata molto utile per raccogliere informazioni recenti ed affidabili e per aiutarmi nella costruzione del complesso tetris senza mettere in piedi un tour de force di 20 giorni! Come al solito la mia anima di pianificatrice non ha lasciato molto spazio all'improvvisazione, almeno per quanto riguarda l'itinerario di massima. Le giornate invece non sono pianificate e devo dire che questo anno sono stata un po' più pigra del solito, leggendo ed informandomi poco... sarà forse colpa della proverbiale flemma messicana che mi ha contagiata ancora prima di partire?!


Un mezzo di trasporto nuovo, il bus, ci accompagnerà per le prime lunghe tappe che affronteremo in notturna. La classe Platinum della compagnia ADO, come dice Irene qui, dovrebbe consentirci di arrivare a destinazione abbastanza riposati. E' dotata infatti di poltrone completamente reclinabili, kit con mascherina, coperta e cuscino! Il freddo di cui ho letto un po' ovunque mi spaventa ma partirò con una bella tuta pesante ed il pile più pecoroso che ho! Abbiamo già prenotato tutte le tratte e visto che il pagamento ci dava sempre errore abbiamo scelto l'opzione "PAGO EN TAQUILLA", speriamo di non avere brutte sorprese!

Credits "Irene - www.viachesiva.it"

Come già detto ho prenotato tutti i pernotti (eccetto per i giorni che saremo in bus) scegliendo tra hostal, piccoli hotel e cabane sulla spiaggia. Ho scoperto con grande piacere che spenderemo circa 30€ in due a notte e dopo le "scoppole" prese in Namibia lo scorso anno ne sono davvero felice!

Il capitolo escursioni invece è un tasto un po' dolente. Non ho trovato grandi proposte navigando in rete, se non i pacchetti di agenzie internazionali che vendono escursioni in tutto il mondo. I prezzi dei tour, al contrario degli alberghi, sembrano molto elevati e per ora l'unico prenotato è quello alla Biosfera di Sian Ka’an Ancient Canal, una riserva faunistica dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1987.

A farla da padroni, nel nostro itinerario, saranno sicuramente i siti archeologici. La Ste qui li ha passati in rassegna e mi sono appuntata i suoi suggerimenti su dove prendere una guida e quanto tempo prevedere per ognuno. Inutile dire che mi sono fatta influenzare dal suo 10 per Palenque e nutro grandi aspettative da questo sito Maya immerso nella giungla.

Credits "La Ste - www.diquaedila.it"
Dopo sette giorni di viaggio ho previsto una tappa più rilassante sull'Oceano Pacifico. Influenzata dai bellissimi post di Martina ed Elena, ho snobbato Puerto Escondido o Acapulco a favore di un'isola molto poco turistica: Boca del Cielo dove dormiremo in una cabana sulla spiaggia e rimarremo un paio di giorni totalmente off line; dite che sentiremo la mancanza di Internet di fronte a questo tramonto?

Credits "Martina - www.pimpmytrip.it"

Sicuramente un altro tema importante del viaggio in Messico sarà il cibo: un po' per dovere istituzionale (ci chiamiamo Viaggi & Delizie, mica solo Viaggi), un po' per gola voglio assaggiare tutti i piatti che in Italia nei ristoranti messicani ci spacciano per tali. Spero che il jalapeno non sia onnipresente perché non ho un buonissimo rapporto con il piccante e spero di imparare a cucinare qualche piatto o se proprio non trovo nessuno disposto a svelarmi le sue ricette segrete, almeno il guacamole e il pico de gallo! Marika, con il suo post sulla cucina messicana mi ha fatto già sognare ad occhi aperti e non vedo l'ora di assaggiare le specialità meno note come la arrachera ed i tamales.

Credits "Marika - www.gate309.com"
La parte finale del nostro itinerario prevede due località molto turistiche: Tulum e Cancun. Probabilmente sono posti che io avrei scartato ma Alex reclamava un po' di relax in un posto da catalogo con il mare azzurro e la spiaggia bianca e dove ci fosse qualcosa da fare la sera. In entrambe le località ho evitato la zona "hotelera" caratterizzata da palazzoni ed hotel di tutte le catene più famose, assediate dal turismo americano. Ho scelto a Tulum una piccola cabana sulla spiaggia ed a Cancun un Bed and Breakfast a conduzione famigliare. Vedremo se avrò ancora energie per qualche serata di fiesta!

Per ora è tutto, seguiteci sulla pagina Facebook di Viaggi & Delizie per gli aggiornamenti on the road dal Messico e con l'hashtag #ViaggieDelizieMexico



Ubicazione: Messico

5 commenti:

  1. Vedrai che sarà un viaggio molto interessante :) Anche se ci sono già stata corro a leggermi gli articoli che avete inserito e che non avevo letto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo! Oggi mi hanno spaventato con la situazione alghe a Tulum, sighhh!!!!

      Elimina
  2. Complimenti per il ricco itinerario e buon viaggio :)

    RispondiElimina
  3. Ciao!Grazie per i tuoi interessanti racconti e preziosi consigli!Posso chiederti alla fine com'è andata con il pagamento dei bus "EN TAQUIULLA"? Sto pianificando anch'io un viaggio in Messico i cui spostamenti sono tutti basati sugli autobus e ci terrei molto a prenotarli per essere sicura di avere il posto!Ho letto ovunque che i pagamenti dall'estero non sono consentiti ma che forse tramite la app della ADO si può prenotare e pagare direttamente in Messico.Sai mica aiutarmi?Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, alla fine noi avevamo provato ad utilizzare l'app ma non eravamo riusciti a pagare neanche da li. Abbiamo quindi pagato tutti i viaggi in "taquilla" a Città del Messico il primo giorno di viaggio, pagando in carta di credito (se non ricordo male con una piccola commissione). Buon viaggio e torna a raccontarci com'è andato!!!

      Elimina

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!