giovedì 16 febbraio 2017

Annecy la capitale dell'Alta Savoia e dei Mercatini di Natale

Dopo aver trascorso faticosamente i primi tre mesi di vita di #polpettina a casa tra coliche e pianti interminabili, abbiamo deciso di affrontare il nostro primo piccolo viaggio in tre + uno, CAT infatti il nostro Bovaro del Bernese sarebbe venuto con noi non essendo proprio in forma e un po' ingelosito dalla nascita di Arianna.
Il periodo pre-natalizio, la distanza non eccessiva e la necessità di una meta dog-friendly ci hanno fatto scegliere la città di Annecy, capitale del Dipartiento Francese dell'Alta Savoia (Haute-Savoie). Si tratta di una piccola cittadina davvero caratteristica, attraversata da un canale che le fa talvolta guadagnare l'appellativo di Venezia di Francia. Affacciata sull'omonimo lago e circondata dalle Alpi è una meta assai gettonata per il turismo outdoor durante l'estate ma grazie ai suoi Mercatini di Natale sta diventando piuttosto frequentata anche durante l'inverno, soprattutto dagli italiani residenti al Nord e dai francesi. 
Raggiungerla dall'Italia significa dirigersi verso la Valle di Susa tramite l'autostrada Torino-Bardonecchia A32 e percorrere il Traforo del Frejus, purtroppo due tratte abbastanza costose. Il solo passaggio andata e ritorno del traforo costa infatti 55,2€ se si rientra entro una settimana dall'andata. Al di là del tunnel poi ci sono circa 150Km di autostrada.

Sulle sponde del lago ci sono diversi appartamenti che si possono affittare per una vacanza, soprattutto d'estate. Volendo però rimanere nel centro e muovere il meno possibile l'auto abbiamo optato per un hotel. Molti di quelli disponibili sui più famosi motori di ricerca avevano però camere molto piccole e letti alla francese, inadatte per noi che viaggiamo con un cane di grossa taglia ed una bimba che per ora non vuole saperne di dormire nella culla! Ci siamo spinti un pochino più in periferia quindi per trovare una camera che facesse al caso nostro e abbiamo prenotato al Best Western International in Avenue du Rhone. Anche se solitamente non amo scegliere hotel appartenenti a famose catene con camere simili in tutto il mondo, stavolta sono stata completamente soddisfatta dalla scelta sia per la posizione che per il confort della camera (in cui riuscivamo ad entrare tutti, passeggino e cane compreso) e della colazione.


Camera Best Western Annecy
La nostra camera del Best Western

Annecy è una città a misura d'uomo assolutamente perfetta da girare a piedi. In essa convivono un lato romantico, fatto di vicoletti, scorci caratteristici e canali ed un lato sportivo nei pressi del lago. In Francia, diversamente che in Italia, i pedoni ed i passeggini vengono rispettati sempre, non appena metterete giù il naso da un marciapiede per attraversare una strada vedrete macchine inchiodare per farvi passare.

L'Ufficio del Turismo è una fucina di idee per trascorrere qualche giorno nei dintorni immersi nelle natura e negli sport acquatici. Considerando la stagione però abbiamo deciso di dedicarci principalmente alla cittadina di Annecy ed a scoprirne i vari aspetti. Quello dei suoi canali ad esempio, alimentati dal fiume Thiou, che circondano il Palais de l'Ile, lo scorcio sicuramente più caratteristico e famoso della città. 


Palais de l'Ile di annecy

Il Palais de l'Ile, oggi adibito a spazio museale, è una costruzione fortificata a forma di imbarcazione utilizzata nel corso degli anni come prigione.

Durante le festività natalizie i canali illuminati creano una atmosfera romantica ma vale la pena girovagare lungo di essi anche in una bella giornata di sole.


Canali di Annecy in una splendida giornata di sole
Canali di Annecy in una splendida giornata di sole
Ex cotonificio e lavatoio pubblico
Ex cotonificio e lavatoio pubblico
Un'altra passeggiata interessante, sebbene un po' faticosa, soprattutto col passeggino, è quella che conduce a Place du Chateau. Il castello, un tempo residenza dei Conti di Ginevra e anch'esso adibito a museo, come spesso accade, visto da così vicino non dà il meglio di sé rispetto alla visuale dalle rive del lago.


Lungolago di Annecy e Castello
Lungolago di Annecy e Castello


Selfie lungo il lago di annecy
E' stato però lungo il lago che abbiamo speso la maggior parte delle ore trascorse ad Annecy. Anche in pieno inverno passeggiare al sole era davvero piacevole ed inaspettato considerando che il lago è circondato da alte montagne. Dopo tanto camminare ci siamo concessi qualche sosta a riposare e a rifocillare polpettina nei Jardins de l'Europe oppure nel Parc Charles Bosson, vicino al Centro Congressi e al lussuosissimo Imperial Palace.


Imperial Palace Hotel, Centro congressi e Casinò
Imperial Palace Hotel, Centro congressi e Casinò

Il lago di Annecy circondato dalle montagne
Il lago di Annecy circondato dalle montagne
Con una bimba piccola ed un cane (gigante) non è stato sempre facile riuscire a cenare nei posti tipici che avremmo scelto viaggiando in coppia, però ci abbiamo provato... I piatti della tradizione savoiarda più diffusi in città sono la Fondue Savoyarde, una fonduta fatta con quattro formaggio locali nella quale si intinge pane secco accompagnato da insalata condita con senape, la Tartiflette un piatto unico composto da patate lesse e cipolle inondate da formaggio Reblochon e la più famosa Raclette, dove l'omonimo formaggio viene fuso e accompagnato da patate lesse ed insalata. 
Nel periodo dei mercatini di Natale siamo stati fortunati a poter assaggiare alcune di queste prelibatezze sotto forma di street-food accompagnati all'immancabile Vin Chaud, simile al nostro vin brulè o ad una birra aromatizzata al Genepì.
Abbiamo portato poi a casa diversi cadeaux, cibi artigianali prodotti nelle montagne circostanti: formaggio Beaufort, mostarda (senape) in grani, salamini di asino e cinghiale e patè di foie gras.


Fondue Savoyarde, Tartiflette e Raclette
Fondue Savoyarde, Tartiflette servita con Dijon e Raclette
Anche la panetteria e la pasticceria di Annecy meritano un encomio un po' come accade in tutta la Francia. Il secondo giorno abbiamo abbandonato la colazione internazionale dell'Hotel per assaggiare i classici Croissant, Pain au chocolat, Pain au Raisins appena sfornati dalle boulangerie del centro e sperimentato le più locali Croix de Savoie con crema pasticcera o al cioccolato. 


Dolci per la colazione in una panetteria di Annecy

Non mi sono poi fatta mancare una merenda golosa da uno dei migliori pasticceri di Francia, protagonista dell'omonimo reality show di SKY. Il negozio di Philippe Rigollot mi ha un po' delusa perché un po' nascosto e moderno, senza quel fascino delle vecchie pasticcerie francesi. I dolci però sono veramente strepitosi, soprattutto quelli al cioccolato e i macarons.


Dolci di Philippe Rigollot



0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!