giovedì 19 maggio 2016

Dormire nelle Langhe con Nightswapping

Ops...we did it again! Lo avevamo già fatto due anni fa in Valle d'Aosta, e dopo una pausa di un anno lo abbiamo rifatto: ci siamo dedicate un week-end al femminile, tra amiche. E questa volta siamo andate nelle Langhe con Nightswapping.

Volevamo provare un modo diverso ed alternativo per viaggiare, e lo abbiamo trovato tramite il portale Nightswapping, che letteralmente significa scambio notti e che in pratica ti permette realmente di fare uno scambio, anche non contemporaneo, oppure di pernottare in strutture familiari a prezzi molto contenuti.

La concezione dello scambio notti è piuttosto recente in Italia, mentre in altri stati europei [ad esempio in Francia] è già collaudata da più tempo. E' un modo alternativo al soggiorno in strutture quali hotel o resort, che ti permette di entrare più in contatto con le persone del luogo che visiti, proprio perchè sovente dormi in una delle stanze della casa che mettono a disposizione, oppure in una casa intera di proprietà.
Nightswapping poi dà la possibilità non solo di scambiare [non tutti magari hanno a disposizione una stanza degli ospiti], ma anche di soggiornare dietro pagamento di una cifra contenuta.

Il sito può sembrare inizialmente ostico, ma si tratta di inserire qualche dato per iniziare e perdersi tra le centinaia di fotografie e proposte che sono disponibili sul portale. 
Quello che mi piace particolarmente è la possibilità di inserire il punto di partenza e decretare quale distanza massima siamo disposti a percorrere per veder comparire i suggerimenti che Nightswapping propone in base ai criteri di scelta.
Spesso vorrei fare un week-end fuori porta, ma non so esattamente dove andare: ecco la soluzione perfetta! In base alle proposte che il sito suggerisce, scelgo il mare, la montagna, il lago o la città d'arte. Una sorpresa ogni volta, insomma!

Abbiamo proprio fatto così quando, con Federica, abbiamo definito il weekend del 7 e 8 maggio. Non volevamo fare tantissima strada, per ovvi motivi [provate ad indovinare guardando le foto!] pertanto abbiamo selezionato di rimanere entro i 150 km da casa.
Tra le varie proposte, la nostra scelta è ricaduta su un territorio famosissimo in Italia, conosciuto da tutti e poco lontano da casa, ma che non ci è così particolarmente familiare: le Langhe.

Tramite il portale di Nightswapping abbiamo contattato Davide, il nostro guest, per chiedere informazioni e disponibilità e dopo un breve scambio di messaggi ci siamo accordati. Detto, deciso, fatto: non è così difficile!

Siamo arrivate a Castiglione Tinella il sabato mattina, intorno alle 10,30. 
Grazie al navigatore ed alle premurose informazioni di Davide, abbiamo trovato facilmente La Sosta di Bacco. Questo B&B, aperto da poco più di un anno sul confine tra Langhe e Monferrato, è parte di un vecchio casolare di campagna. La vista che ci accoglie, non appena lasciamo l'auto sull'aia è davvero mozzafiato. Vigne tutt'intorno. Il mio mondo. Il mio sogno.





Davide ci accoglie con entusiasmo e ... con una bottiglia di moscato.
Niente di più facile per far capitolare due fanciulle che adorano il moscato e che starebbero ore a chiacchierare nella sala comune del b&b. Una sala che viene utilizzata per la colazione ma che dispone di un angolo relax/lettura/televisione davvero invitante.
Dopo averci rifocillate, istruite sulla zona e consigliate sugli spostamenti, Davide ci lascia sole e noi approfittiamo per sederci sui quei divani arancioni che da subito ci sono sembrati comodissimi, per studiare le mappe, le tappe e i percorsi.




La giornata è soleggiata e nel pomeriggio ci permette persino di rilassarci sul prato di fronte a casa dove sono posizionate, a regola d'arte, due sedie a sdraio che ci chiamano come le sirene di Ulisse.



La nostra stanza, al piano di sopra è una bomboniera: tutta in legno con una finestra a velux sul tetto è romantica e perfetta per una coppia che cerca la tranquillità e l'intimità. Ok, noi non siamo alla ricerca di queste cose, ma appena entrata ho percepito questa atmosfera romantica...
Il bagno è una chicca, con la doccia idromassaggio e il parquet mi conquista facilmente: ho sempre sognato di avere il parquet in bagno, non dovermi confrontare con le piastrelle gelide una volta uscita dalla doccia.





La tranquillità e la quiete di questa struttura è davvero il suo punto forte, così come lo è la colazione nella sala comune servita davanti allo scoppiettante fuoco del caminetto.



E dopo la colazione... si parte alla scoperta delle Langhe!
Qui nei dintorni ci sono mille mila cose da fare e da vedere. Per iniziare potreste fare una passeggiata nella vicina Neive, oppure uno struscio nelle vie principali di Alba, dove si può visitare il Museo Eusebio e partecipare agi eventi organizzati nel museo, passeggiare sotto terra con Alba Sotterranea o a fine aprile/inizio maggio scoprire le nuove produzioni vinicole a VINUM.
Se invece amate il vino e i paesaggi collinari con le vigne che qui si incontrano un po' ovunque, potreste visitare una cantina delle Langhe o una del Monferrato (che è proprio a pochi chilometri).
Le colline langarole sono anche un ottimo percorso per bikers, camminatori e ciclisti: sul sito di Tu Langhe Roero trovare parecchi itinerari interessanti.
Voi quali altri suggerimenti avete per visitare questo magnifico territorio? Scriveteceli nei commenti!


Post scritto in collaborazione con TBNet e Nightswapping

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento alimenta il mio blog :)
Grazie!